— 138 — 6 A P a pa pa pd pa pa 6 A pa pa pa pa pd pa pa pa pa pa pd pa <r a mm ■■■■ pa pa pa pa pa pd pa pa pa pa pa pd Questi ritmi sillabici, cosi come appajono nei nostri sche- mi, non entrano tutti, per vero dire, nella composizione delle parole, ma gli esercizi pratici si raccomandano per le se- guenti ragioni : I. Perché servono alia ginnastica delle parti del cavo orale deputate all’articolazione. II. Perché nelle articolazioni sillabiche uniformi, è più facile ottenere il ritmo di tonalità, non richiedendosi quello sforzo di attenzione, o mnemonico, indispensabili a raggiun- gere il ritmo di elementi sillabici diversi. HP Perché il sordomuto, awiato ad associare gruppi sillabici uniformi, acquista più facilmente 1’ abito alla tona¬ lità che dovrà più tardi applicare aile parole. L’insegnante potià sempre mutare a suo piacimento gli schemi, introdu- cendovi elementi sillabici diversi, accoppiandoli prima per successione, poi per alternativa, indi variandoli totalmente. Esempio — pâpape — pâpepa — tût o ta — totata — tutetu — titeti — titita — pafdtaca —pacôtofo ecc.