E1) ARCHIT. GENOVESI. 239 Gio. Barriüa Cafone (a) Sarzanefe fu, comc giä s'ac- cennö, non folo del Fiafella difcepolo, ma anche Cognato, Egli a1 prefente vive: e nella Pittura I1 fa molro onore, äää äääääääfeäää- V T DI FRANGESCO Pittore . CAPURO O darö in quePce carre 1' immediato Iuogo dopo il Fia- fella a chi fra gli fcolari di lui feppe nqeglio imitarlo; Fra quefti nmtarlo niun feppe megho d1 Francefco Ca- puro; di che fede ne fanno le fue tavole, fe occhio efper- to attentalnente le oITerva , e mette al confronto con quelle dcl MaePrro , e de' condifcepoli . Volentieri mi farei regola- to anche qul fecondo 1a ferie del rempo, conforme foälio: ma non m' e nufclto d{ nnvemre i? qual anno 11a nato 'an- zidetto Capuro . pero pongo qm in ragione di preceden- za 1a fua abilitä . CoPcui fu Hglio d' Orazio Capuro , merciaio nativo di Ca- mogli , terra diPcante da Genova quindici miglia. Studiö nella puerizia Ie lerrere latine {ino all'ann0 duodecnno di 111a Crä; dßpo 1a quale, vedendo il Padre, che 11 fanclullo mchnava alla Pittura, a queßae {i rifolve cfapplicarlo. Ri- corfe per tanto ad Ambrogio Sori fuo Cognato , che era_. A_n1xc0, e Compare del Fiafella; acciocche a queüo infigne PIIYQPC andaiTe a refemare iI defiofo e er!" icace fanclullo 2 P P 2 e con (a) L'_Abecedario Pittdricov arla di Gio. Battißa Cafone fotw nome di Qiq, Batniia Carlone: e di queIYi due Pitmri ne fa an folo. Gio. Batrifca Carlone 11011 fu difcepolo del Flafella 1 fh nondimeno eccellente Pitrore; del qualt. {i darä. ragguaglio nel fecondo tomo . I1 ("afone ha avuw in Pirrura ilfuo merito. Egli e morto qui in erä molto avanzata- Di Cßüui perö non abbiamo in ubblico fe non due ramler 1' una 3x; Psjgllgicäfco dXi-l Papfa nella Chiefa dellä) Maddafena : e 1' alrra in quilh xma. et m d xenzo, Lxborio, FggiPPZ 1322i Ylgäe ihr änotmvl eifa Vßrgmß: e 1 Saum o,