9B Da 259 X esattezza nelle citazioni, poiche in sostanza conven- gono tra loro due secondo la Nota 18 del Libro XXXV! a alla Pagina 75 della sua Opera. Convengo con lei, chic assai malfatto parlare con poca considerazione ci' una persona si rispettabile conf e M5 Wattelet ( lo stesso E: di qualunque altro di cui il medesimo Winckelmann mi scrisse mille elogi quando lo conobbea Roma; Se io possedessi il talento di scriver bene vorrei esporre ragioni , e fatti, e insegnar cose utili senza perdermi a con- traddir veruno; poiche mi sembra , che si posaan fa- re buoni Libri senza dire, che il tale, o il tal sog- getto si inganna; e finalmente se ella mi pub dimg. strare , che la maldicenza sia cosa onesta , allora io converrb, che importa molto poco" il modo, con cni si attacca la riparazione del prossimo ; e aggiungo, che il sarcasmo, e Pinsulto sono la peggior manie- ra di mormorare, e di biasimare, donde risulta semi pre il maggior danno a chi lo usa. In quanto alla quistione tra Winckelnaann, eW-at- telet, a me sembra, che quesf ultimo non abbia ra- gione, sennpreche abbiamo per buone le piii belle Sta- tue antiche; e credo, che se" ella vuol parlare di buo- na fede converra, che l'Eroe proposto da Viattelef e un Commediante piucche una Statua antica: e se io ho da parlare con sincerita, credo, w_che se ella non si fosse trovata mal disposta contro Vlinckelmaxm , non sarebbe incorsa nel sof-isma cli provare con ragio- R z ni