ile X 201 al? poteva quasi passare per grandiositaI Ampliarono i membri piu di quello, che aveano fatto fino allora: conservarono pero le linee rette , e caddero cosi in un Gusto un poco pesante, ancorche non di cattiva maniera; perche abbandonata la secchezza del primo stile , questo era gia molto migliore. Di questa se- conda maniera vediamo alcune Statue Etrusche, co- me, per esempio, 1'Amazone Toscana , pesanti, e dure, ma tuttavia di buon carattere . Si pub inferi- re , che i Greci di quell'epoca battessero la stessa. strada, come si ravvisa dai pochi monumenti, che di quel tempo ci sono rimasti. Le loro fronti sono piatte, i loro nasi quadrati, i sopraccigli molto se- gnati, le labbra tagliate quasi dritte. Tutto cib pro- va quanto io asserisco , e si pub veder confermato fra le altre Statue dalla Minerva Medica del Palaz- zo Giustiniani, la di cui semplicita de" contorni mi fa credere, che sia opera dif questa seconda Epoca. Le Statue componenti il Gruppo della Favola di Niobe mi sembrano imitate da altre , fatte quando il Gusto de' Greci s' era ratlinato un poco piu . Le proporzioni sono della miglior perfezione; le forme sono sublimi , e pajono d'una gran bellezza; ma manca loro tuttavia una certa soavita , che non fu conosciuta che a" tempi molto posteriori; poiche le loro linee sono ancora troppo dritte , fanno troppi 311305 a manca 10m insomma quella sublime elegana za, e quel contorno si perfettamente variato, che si ammi-