Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Il diapason (corista). Versione con l'aggiunta di alcune note di Gioacchino Muzzi
Person:
Meerens, Charles
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/image/lit39341/35/
— 35 — 
fra i suoni pratici ed i teorici, equivarrebbe ad una anormale 
deviazione, ehe bene a proposito potrebbe paragonarsi a chi volendo 
esattamente regolare le ore per tutto il mondo, andasse a sot- 
tomettersi ad una fallace convenzione, come quella di un orologio 
suscettibile di deviamento, anzichè ricorrere al quadrante solare 
che dà ovunque Tora astronomica, la quale pué essere verifieata 
ad ogni comparsa dal sole sul meridiano. Cosl il tonometro dando 
ovunque infallibilmente il la (e gli altri gradi della scala), non 
sarebbe del pari assurdo il non conformarvisi in omaggio ad una 
seiocca convenzione, come quella di 870 vibrazioni ? 
In oggi riesce del tutto inutile subordinare il modello sonoro a 
dati convenzionali o ad un tipo conservatore. Lhntonazione fissa 
del la esiste, per cosi dire, di per se stessa in tutti i gabinetti di 
fisica, come 45a. forchetta del tonometro, e laddove il nuovo tono¬ 
metro non ha ancora rimpiazzato Tantico, si possiede il la 864, se 
non altro, con tutti i mezzi infallibili di controllo, perché si è 
visto di sopra nel quadro dei 56 suoni dell’antico tonometro, ehe 
il suono 864 forma puranco la 45a. forchetta del vecchio apparecchio. 
Avere cosi nel mondo intiero Tintonazione-tipo, libera da qual- 
siasi convenzione, è un fatto che mérita esser preso in séria con- 
siderazione. E di una tale importanza sembrô ai membri della 
Society of arts di Londra, quando a dispetto della decisione fran- 
cese del 1858, adottarono poco dopo il la 880 delTantico tonometro 
per dare un rivale al diapason francese. Tale fu peranco Targomen- 
tazione del Sig. Cavaiilé-Coll, il quale fondé le sue ragioni su di 
un giudizioso esame scientifico della questione, che naturalmente 
a quelPepooa non poteva dare altro risultato ehe il la 880 di 
Londra, perché non era ancora apparso il tonometro di 65 for- 
chette. Ma questa sua argomentazione non acquista tntta la pie- 
mezza del suo valore se non quando la si applica alia combinazione 
del nuovo tonometro di 65 forchette, consolidato dalle dimostrazioni 
metafisiche del Sig. Meerens. 
Questo varrà a spiegare la frase della lettera del Sig. Ca- 
vaillé-Coll che più sotto riportiamo, là appunto ove dice «Ho veduto 
« con soddisfazione che presso a poco noi siamo d’accordo. » 
Questa frase parrebbe incompresibile a chi ritiene che il Sig. Ca- 
vaillé-Coll parteggi per il diapason 880, mentrechè il Sig. Meerens 
difende la causa del la 864. LMccordo in questione fra i due teo- 
rici, concerne gli argomenti scientifici del problema, ehe presen- 
temente non possono condurre ad altro ehe ad una unica soluzione 
quella del la 864, contro la quale il Sig. Cavaillé-Coll non sol- 
leva alcuna obbiezione,
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.