Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1543375
414 
NU 
ßlLlb 
UEI 
SCULT., 
Ella pofcia ritraffe anche 1' Infante D. Carlo Hgliuolo del 
Re, rapprefentandolo Vßllito d'una pelle di lupo cerviero , 
 ornato con abbigliamenti di fpeciofa invenzione . Non men 
D; degli altri precedenrl fu_ Bzimato , e gradiro queßo ritratto; 
Ifgägggxjffh e fpecialmenre dal PFIHCIPC, che rimunerolla d'un diamanre 
LonuaLLxuA. del valore di mdlecmquecento fcudi . 
Tante era il grido da per tutto diflufo della virtü di So- 
 fonisba; che dagli amatori delle belle Arti {i Vdellderavano 
quadri da lei dipi-nti. Ed oltracciö gl' illefli Profeilbri 1a pre- 
gavan fovente per lettere a graziarli di qualche difegno, 
0 di qualche rirrarto . E {ino il PonteEce Pio IV. mandö a chie- 
derle , ch' ella gli faceHe il ritratto della refata Reina ; a1 ehe 
tantollo Sofonisba con permillione della medeüma Reina_. 
puntualmente ubbidä : e trafmeffo il lavoro per mezzo del 
Nunzio Pontiücio a Roma, nc riportö da Sua Santira , oltre 
ad una lettera d' approvazione", il dono d' alcune Corone... 
con1polle di lpreziofe pierre, e fornite d'impronti d'oro: 
{iccome d' in 1gni Reliquie racchiufe in artiücioü, e ricchi 
contorni . 
Gli onori , che da'Principi Italiani giorzxalmente ricevea 
quel? egregia Dipintrice impegnarono fempre piü il Re Fi- 
lippo a dillinguerla. E perö dellinolla per una delle Dame, 
che [lavatlo alla cullodia dell' Infanta; e pensö altresl , per 
illabilirla in fua Corte, di unirla in matrimonio con qualche 
nobile Spagnuolo . Ma avendo Sofonisba penetrato la Regia 
intenzione: fupplicö quel Monarca a permetrerle di maritarfi 
con qualche Italiano . Volle anche in quePco il Re compia- 
cerle; e propofele Don Fabbrizio di Moncada F eudatario fi- 
ciläano, con aifegnarle per dote dodicimila fcudi, e di piü 
un' annua penüone di altri mille fcudi fulla Dogana di Palermo, 
con facoltä di poterne inPcituire erede qualche figlio, in cafo 
d'averne. 
Ricca di ciö, e d'altri frutti della Regia MuniHcenza: 
e in oltre d'une. vePce tempeflata di gioie doxmtale dalla, 
Reina , con 1a buona grazia di que' Sovrani fu condotra in Sici- 
lia al novcllo Spofo , col quale viffe alcuni anni . In tal tempo 
non tralafciö di far comparire il fuo valore nell' Arte, non 
tanro con rar ritratti, quanto con lavorar pitrure di fua in- 
, venzlone:
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.