Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1542879
364- 
VITE 
ammogliolli: e di lui nacquero T onlxmafo , e Sebafliano," che 
piü del Padre , e dell' Avolo furono in quella Profeflione valenti; 
 Molte Chiefe , e" molti palazzi si in quelia Dominante, 
 che nelle convicine ville, e ne' luoghi dello Srato , furono 
 co' difegni , e con 1a. dlrezioiie di Tommafo eelificari . Epel 
5mm, fuo giucliziofo inventare, edlfporre, in tanta {hma fali; ehe 
PQNCEILI. il medelimo Serenillimo nollro Senaro il dichiarö fuo Inge- 
gnere; ne d'altri, che di lui prevalevafi nelle Opere d'Ar- 
chitertura; e a lui folo i piü rilevanri affari si nella Civile, 
che nella. Militare appoggiava .   
L9, mra virtü di quelle mobile Arrel-ice, e le "frequenti 
occalioni e pubbliche, e private , che gli venivano d'operare, 
1' aveano cofiituito in uno llato alläi facolrofo . Ma poco pote 
godere cle' Fuoi acquilli: conciolliache gravemente ferito, non 
1b, fe perinvidia, o per altro motivo, da un fuo congiun- 
to, clovette in breve rermine fuccumbere. all' ellremo male . 
Difpiacque 2d tutti 1a collui morre, ma fpeciahnenre a Se- 
balliano di lui fmtello, e indiviiibil compagno, di cui qui 
apprello alcuna cofa dirö . i. 
Fu SebaPci-ano , al pari del fratello , intelligente d' Archi- 
tertura . Quindi dopoila morte di quello ei fortenrrö alla 
carica cl' Ingegnere del Sereniflimo Senato , che 10 inviö a Sa- 
vona" per la direzione d' alcuni rivellini , e baluardi da farfi 
in quella Fortezza , i quali coiiui condulle con tutta perfezione . 
"Egli perö in rali Opere ebbe er compagno il P. Firen- 
zuola Domenicano , che pofcia  Cardinale  Soggetto 
peritiilimo nell' Arte di ben fortiücare . 
Anche Seballiano diede i difegni di varie fabbriclme, chei 
erette furono parte in Genova, e nel diPcretto di quella cam- 
pagna , e fparte nelle lfiviere: e piü ci avrebbe lafciato di fue 
gloriofe atiche, s'e1 non avelle dovuto cedere al furorb 
della pellileiuza del1657. , ehe, come tanti altri ValCHtUOmlr 
ni, cosi lui pure in pochi giorni ci tolfe . NO- 
(a) Quelle" P. Firenzuola fu Vincenzio Maculano  dottißilno Religiofo di S. Do'- 
menico. Egli efercirö 1' Ufßzio d' Inquifitore prura In Pavia, pofcia in Ge- 
nova . Paffato a Roms.  oltre allg dignitä di Vicario Generale dell' Ordine , 
v" ebbe il- grado di Maellro del Palazzo Apofcolico. NelP anno 1641. Papa... 
Urbane VII_I_. gli cqnferi la Siacra Porrvora , e 1' lfxrcivefcevato di Benevepto. 
3' a pellava Il Cardmal Fxrenvuola da 1a fua patrxa; e plu fpeilb 11 Cardmal 
S. älcmexite dal ritolo, che gliene fu dato . Diletmüi d" Architetrura, di C116 
avea gxan perizia ; edireiTc co' fuoi difegni alcunc impnrtanti fabbriche nella 
gäed in Roma: nella qual cittä. mori 1' anno 1667. oitantanovefimß 
 0
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.