Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1542827
ED 
ARCHIT. 
GENOVESI. 
3'599 
ed Orgtorj di quella cittä: CrociEHl d'a1tezza di quattm 
in cinque palmi . Suo fra gli altri e quello {oprammodo na- 
turale, ecl ailetttlofo, che 11a ad un Altare della Chiefa di  
S. Paolo: e fuo parimente e quelle, che '11 vede entro la_.  
cappella fatta fabbricare dal Sig. Antonio Spinola nella Chiefa IifTTIST-ß 
del Santo Spirito de' PP. Somafchi . Quelle Crocißflb E: tal- "SONh 
mente pieno di tenerezza , e di commozione , ch_' io non faprei 
qual Artefice 11a mai arrivato a farne un rpigliore . (a) 
Altre Statue fece per alcune Chiefe _d1 Genova , come 
le due de'Santi Giufeppe , e Filippo Nerl per quella de'PP. 
delle Scuole Pie: e quelle c1' alcune Santö Agoftitxiane per 1a 
cappella di Maria Vergine della Cintura qella Chiefa di S. Ago- 
ilino; ove, oltre a tali Statue , v1 fc01p1 anche quella della 
IleITa Vergine . _  
Poflb di piü giullamente dire efTCrC 1121m 11 131110111 Pir- 
tore: non giä. perche coloriva egli lleiliqle Egure dafe fcol- 
pite: ma bensl perche alcune tavole dlptnfe per Axmci, che 
aITai leggiadre, e di molto gradimento riufcirono . 
Fu quelF egregio Scultore d'un indole cortefe , e foave. 
MoPtrö rare prerogative . Portö un indicibile rifpetto , ed amo- 
re al fuo Pa-dre; che pofcia mortogli , non ceifava di fufFra- 
garne 1' Anima con limoflne , e con fare applicar Sagriüzj 
per eITa . Amö fempre 1a pulitezza, e il decoro , sl negli abi- 
ti , che negli arredi . La ritiratezza fu 1a fua ordinaria com- 
pagna, e le occupazioni dell'Arte, i fuoi piü cari diverti- 
menti . De' guadagni faceva ufo prudente, fenza profulione, 
e fenza tenacitä . Dic10tt' anni fopravvifle a1 Padre . Ebbe 
moglie , ed alcuni Hgli , a' quali preparava convenevole prov-  
viüone di follanze. Ma 1a crudel moria dell' anno 1657. 
eflinfe lui , e tutta la famiglia . Ci Iafciö un Difcepolo, de- 
gno erede della virtü , e della gloria di lui . Quelli fu quel 
Pietro Andrea Torte, di cui qu": appreHo farö difcorfo . 
Z 
VITA 
(u) E? queila la miglior Opera del Bißfoni." Ella coxgtiene un amabile , e un_. 
parerico, che non ha pari. Pqrclp a ragnpne üudmno fopra di eßlx il vero 
modo di fcolpir Crociiiiü i noPcrl pxü celebn Scultori : di ehe meglio nel fecoxxdo 
tomü . De! Biifozli I: anche 1' altra Immagine del CrociHiTo poPca ful pulpim di 
S. Frairtwefco di Caßellezto, 1a quale alla bellezza della {opmzznotara molro 
s' acco a . 
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.