Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1542451
322 
VITE 
SCULT, 
virtuofo innocente Giovane , per via d' efecranda fcelleratezza. 
 Il fatto pafsö in queüa guifa . I1 giorno 25. di novembre dellän- 
 no 1640.; nel qual giorno per 1' appunro era Ftata affiffa, 
D, nella prefata contradg degli Orefici a giä defcrirta nobilill 
Päurcxo (1113, tavola, {e ne rltornö prima della fcra a cafa, e vi {i 
wLA" trattenne Fmo alle due ore della norte . 
In quePco tempo vennero {otto 1a di lui Hneih-a ad in- 
vltarlo a fpaffo alcuni Giovani fuoi conofcenti . I1 Padre_„ 
1a Madre, e la Moglie, che da pochi mefi avea prefo,for{e 
prefaghi del1' imminente difavvenrura, a grande inPranza il 
pregarono, che in quelF ora imporruna F1 rimaneiTe. in cafa . 
"Ma egli era tanto invogliaro della compaglaia; chc a forza 
di tenere efpreilioni induffe i fuoi a cedere, e lafciarlo ufcire. 
 Ufci per tanto con qucfGiovani, che dopo breve giro per- 
venuti nella lunga piazza cli Sarzano , comixlciarolmo a belle 
Pcudio Vad altercare ira loro, e a ingiuriarfi con infulri , e mi- 
naccc: indi vennero alle colrella; e chi aiTaliva , chi urtava, 
chi {i dava alle. fuga . In quella confufione, e mifchia fug- 
giva anche il noüro Pellegro , che niun motivo avea dato 
alla riifa; quando da un di coloro fu raggiunro , e ferito 
con upn grave colpo di Gocco nel mczzo della perfona: e il 
fellone Hcario in tale Hato lafciollo  dicendogli : Pellegro mio, 
perdonamz", clfio non t' avea conojciuto . 
Portato "a cafa il tradito Giovane , e viütaragli da' Chi- 
rurghi 1a piaga, fu dichiarata morrale . Onde roHo il mu- 
nirono de'SS. Sacramenti . Dopo ciö poche ore piü viffb: 
perocche nel giorno iüiTeguente trapaßö: generalmente com- 
pianro per 1a fua belP indole, pel fuo raro ingegno , per le 
inügni Opere , che avea fatte, per le maggiori , che pro- 
merreva , ed in Fme per 1' etä. di foli ventiträ anni , ch' egli 
allora correva . 
Niuxuo vi fu , che non tenefTe per fermo eITer venuto 
quel colpo da uomini invidiofi della virtü, e degli avanza- 
menti di cosi efperro Pitrore: e,come in Hmili cafi avvenir 
fuole, v' era chi per mezzo di forti congetture nominata- 
nmente attribuiva a certuni il delitto . Io non ardifco a rac- 
ciare alcuno . Facil cofa e 1' ingannarfi . Si fa. perö , chb 
1' infame iicario giunfe a notizia de' Parenti dclP uccifo: m1 
 eglino
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.