Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1542340
AED ARCHIT. GENOVESI; 31x 
 yMa nfuna tanro il trattenne , quanto Venezia. Quivilei fcce 
piü lungo {ludio fulle Opere del Tiziano, del Tintoretto, 
 e di 7921010 Veronefe: e quivi trovö --anche Mecenati ,  
I0 {limarono , 1' efalrarono, e varie rilevanti commiilloni gli D1 G10. 
diedero . Uno fra quefli fu il Senator Sagredo, che fovente  
. . g    I 
{i portava a vederlo chpmgere . Quefh unpegnollo a fargh 
molte tavole per ornamenro del proprio palazzo; le quali dal 
valente Pittore con egregia accuratezza furon condotte.  
 Ma il credito , ch' egli giä s'aveva acquillato in patria 
era sl grande; che convenivagli di tempo in tempo ritor- 
narvi, per focldisfare alle inllanze ddprincipali Cittadini , che 
il richiamavano , e qul volevano impiegarlo fotro i lor oc- 
chi  e giulla, le diverfe pofiture, e luci delle -lor logge, , 
{lanze , e gallerie .  
E perche anche faceva naturaliilimii ritratri , molri eb- 
 occaüone di farne , e di Perfonaggi riguarcievoli . I0 tre 
foli, come trecapi (Yopera, per non diflbnderlni di fover- 
chio , ne noterb: efono: quellodel Sig. Gio. Battilla Raggio: 
quello dell' Erninenriilimo Lorenzo di lui fratello , che {l con- 
fervano nel loro palazzo: e quello del {u Eccellentiflimo 
Mard Antonio Rebuffo: ritratro ranto {imile all' originalb, 
che chi tal ritratto vide, e conobbe quel Senaroree, clice: 
quelli E: 1' Eecellentiflimo RebuFFo, che tuttavia qul vivb; 
e gli manca {'01 1a parolä.   
Molrillinle fono lepiiivate pirture del Calliglione: ma 
poche quelle, ch'ei. fece "per le pubbliche Cluiefe della no- 
{lra cittä . Non tralafcerö di riferir quelle poche , intenden- 
ldo, che nella bontäl, e f uilltezza equivagliano al copiofo 
-numcro di quelle, che- ääjblälnO di. nollrl Arteiici anchb 
eccellemi .   
 Per- laChieFa di S. Lucal lavorö un quadro entrovi 1a 
ß-Nativirä di Gesü . I0 fon di pärere, che il Calliglionb 
-non facelle -giammai Opera migliore di quella . Rifplende 
nel volto del Santo Bambino un' aria cfineiläbil maeilä. 
Nel divoro atteggiamento della Vergine, che am0r0fa1nente 
guarda, e adora il fuo Divin Figlio fpicca 1a pietä, e h, 
feder Üccome rrafpira certa Ienerezza nel vecchierello Glu- 
efeppe, cheeo-l cenno invita i fopravvegnenti a contemplare il fo- 
V 4.  Vrano
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.