Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1542327
ED ARCHIT. GENOVESI. 309 
NelT etä fua fanciullefca , mentre Pcudiava Iettere uma- 
ne, un fegrero genio {in d'al_lora il rirava alla Pirrurb. 
Dilertavafi non F010 d'acquiPcare, e contemplare Egunnedi  
Sand , ma eziandio di COPiEIIIIC; econ 1a penna fpc-{Fo dlpm- D, qm, 
gexra 01' animali, or alberi, or cafe nelle pagxne. ddqua- Cääffäfggg 
l derni, che per ufo di fcuola teneva. Tal fuo genio, notato " 
dal Genimpe, motivo fu di fecondarglielo  Confegnollo 
adunque a1 famofo_ Paggi, dal quale riceve Gio. Benedetto 
Ie prime infltruzionr per 1a Plttura  Mancato il Paggi, pafäö 
il giovanetto Difcepolo alla fcuola d1 Gio. Andrea De Ferrari; 
c dopo qualche tempo , efTen-do venuto in Genova Pinfigne 
Vandik, innamoratofi del valore, erdella Hnezza di sä granc? 
uomo , forto "la fua difciplina {i pofe . Che {e molto acquifiö 
dalle inüruziorli di que'due primi MaeHri: da quelle di 
quelPultimo adottö un nuovo guPco di dipingere; e  
PinnePc-agione delle dianzi apprefe maniere, quafi con miä  
Pcura d'alrri foavi fapori condendolo, fe 10 fece fuo proprio. 
 Non fapeva Gio. Benederto {aziarfl , o dar qualche paufa 
a'fu0i Pnudj .r I modelli, i difcgni, le tavole dämigliori 
Arrefici, si "antichi, che moderni, erano 1a fua" predilertm. 
contemplazigne: e 1' imitarli , 1a fua {Pedale delizia, Emulo 
untualißnlni0 dellanatura, C051 a1 vivo rapprefenravala nel-f 
{De cofe, ch'e_i dipingeva; che non giä immagmi del vero,' 
ma il vero Heffo parevano . Tale egli era ne'{'uoi primi 1a! 
vori; dal che ben potevaß arguire, qual farebbc divenutc; 
in progreffo di temipol. 
Ufo egli era di ormar Hgure d'uomini , ed anche di va- 
rie fpecie si di quadrupedi," che di volatili , in dritto, in 
proFHlo , e in diverii atteggiamexlri: ficcome di Engere albe- 
ri, Hori , frutti, evedute profperriclme con tutra la propor-. 
zione clalPocchio richieüa . Ma il fuo piü- gagliardo genio 
ri-ravalo a far pitture Proriare, ralor: di foggerti facri: e ta- 
lor anche di rapprefenranze di mera invenzione . I foggerri 
facri piü fuoi tavorici erano: Dio Padre ,h che crea gli ani- 
mali: Noe, che enrra nelVAr-ca; o che ner efce: Abramo, 
che Ba pef facriücare il üglio: Giacobbe , che prefenra Ia_. 
gradita vivanda a1 cieco Genitore Ifacco: Gesü, che difcac- 
ciaßia-venditori, e i cqmpratori dal Tcmpio :A e ümifli xpreü 
  U  "'V3    da'Libri
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.