Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1542059
28 2- 
VITE 
SCULT., 
101" Chiefa  Quella Chiefa, ed inßeme quel Moniüero, 
ambo nobiliüalmi, fondati di frefco a fpcfe del fu Medico 
 Ricci, s' erano fabbricati C01 difegno, e fotto Pamßcnza... 
D1 Gxuuo del noPrro Pittore: nel che {i vide, quanto egli foiTe in Ar- 
BMC" chitettura perito.  
 Dopo quePci Iavori andö a Cagna, luogo della Proven- 
Z3, chialnarovi dal Principe di effo luogo . Quivie dipinfe 
 1a fala del palazzo di quel Signore; ornandola di arrificiofe 
profpettivc, e di Pcorie molto a1 vivo rapprefentate , e con 
rifoluta franchezza condotte . 
 Fra tanre Opere di Giulio non ho perö ancora efpoßo 
1a principale, per cui farä fempre immortale il fuo nome . 
E' quePca 1a pittura bellifTlma, e rutra a buon frefco lavorara 
ne11' ampio coro della Santifihna Nunziata del Guaßato, 
per conlmifüone de'Signori Lomellini. Quä gli {i aperfe, 
largo campo di moPcrarü quel1' uomo infignxe, ch'eg1i era 
in idee vaße, in comparfe profpettiche , in ifcorti per le ob- 
b1iquitä5 e '1e rivolte "difficilifiimi . Finfe egli fopra il cor- 
nicione di queüo coro un maeflofo colonnato foßenente al- 
cune logge fcopefte; nel cui mezzo rifplende fra bianche 
nuvole Maria Vergine circondata da Angioli tenenti in mano 
iihuboli delle Virtü di Lei, chagloriofa va a1 Cielo; dondc 
H fpicca ad incontrarla, e riceverla il Divin Figlio . Avvi 
poi negli alrri {iti fchiere fparfe d'Angioli , e diverfe figurc 
di Santi, tutte bellißime , e fomnäte con s"! rigorofo föttinsiz, 
che forfe mai alrri fraß noPcri Pittori non fece in queüo ge- 
nere cofa piü degna . Tre fono le ftorie, che {i vedono nellc 
facciate di quePco copo fotto del cornicione: 1a principale, 
che a: quella di mezzo, moih-a S. Giovacchixmo in arto d'ab- 
r- bracciare 
(a) Duealtre tavole mandi; pure il Benfo alla. patria , Ie quali ebbero Iuogo 
nella. Chiefa di S. Antonlo_. In qna di queße v' 11a i Saum Crifpino, eCrif- 
piuiaxxo ixmanzi alla Vergme: pmura degna di rarq Rimat nelP alrra v' Im 
S. Antonio Abate tentato da' demoni difpoßi in amtudiui tanto ridicolofe, 
che muovonoß piü eHE a rifo , che il Same a divoziomxe . Aßiai üimabile fa- 
rebbe anche quePca pimura , {e il fuo Autore foife Pcato piü prudente nelP idearla. 
 Altre tavole mandö pure il Benfo in aln-i luoghi della Riviera di Ponente. 
Una fra quePEe Er quella, che lavorö per 1a Parrocchiale de' Santi Niccolö , 
ed Erafmo dr Vpltri , jentrovi queüi medefimiSanti . Tal tavola a1 prefenre 
ä nclla Clqiefa clx. S. Nnccfalö de' Cappuccini di detro luogo.   
Un' alcra tavoIa mando a Sporoxno, lg. quale rapprefenta le Spofallzlü 
deila, Madonna ; e ü collfßrvß nelP Oratorw di quel luogo. 
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.