Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1541698
246 
VITE 
IPITT., 
scumx, 
_ 
 
D! 
Luc-mwo 
Bonzonz . 
il quale ritratto piacque tanto a1 foprammentovato Sig. Doria, 
che il volle per fe; ed invaghito del pennello di Luciano 
gli commife molte tavole per ornamento del fuo palazzo; 
fra le quali una, che rapprefentavä Diogene mezzo ignudo 
con un libro nella man clellra , e la lanterna nella ßnißpa; 
Opera colorita con forza: ed un' altra tavola , che moßl-ava 
1c tre Forelle, Pittura , Mufica, e Poesia: figure, Che Im. 
fcirono oltremodo delicare , e "leggiadre , 
Avrebbe potuto Luciano abbracciare occafioni di dipin- 
gere cofe intrecciatc, e moltiplici, di fuo ingegnofo ritrova- 
mento , fe il rifpertofo timore di fua imperizia non 1' avelle 
rattenuto; llanteche egli non {i giudicava per anco fuHicienre 
a condurre tali lavori con merito di giulla lode . Per tanro 
in quella fua frefca etä fe n' allenne, e fol profegui a fare, 
ritratti s'1 in grande, che in piccolo; ne' quali fecondi ren- 
deafi nraravigliofo; poiche alcuni ne ricavö di tal minutez- 
za , ehe {i porerono rncaflrare  i_n anella, e contorniare di 
gemme, come cofc prü lhmabrh delle gemme medelilne . 
E per vero dire nella Profefllone di Ritrattiila egli era il piü 
inligne , e rinmnato , che foffe 21' fuoi tempi nella nollra cirrä. 
Stabilito Luciano nella Pittura, in cui s' andava fem- 
pre piü avvalorando , iiccome egli aveva un ingegno prom- 
to, e facile ad ogni buon efercizio: cos'1 per fuo virruofo 
divertimento confacrö talvolta qualche avanzo d'01_'a all'ap- 
prendimento di altre nobili facoltä. . Diede opera lrale altre 
alla {cherma . Prello perö 1a drifmife: perche lentivaü venir 
greve 1a mano con pericolo di pregiudicare alla delicatezza 
del pennello. Dalla fcherma pafso ad imparar di tiorba_. . 
Gli fu Maellro in ral arte Girolamo Merell-o, 011a Gallo, 
fonarore afläi celebrei. Luciano praticaxmdo con eflb, e fre- 
quentandone 1a cafa , s' innamorö d' una nipote di lui; talche 
indi a nonmolto 1a richiefe in ifpofa , e 1' ottenne con difgu- 
Pro, e rammarico di Silvellro , che, rrovandoß carico di fa- 
miglia , fperava qualche follievo dal figlio: e quellzi,appena 
compiuto i1 diciannovefrmo anno, mentfera in illato di {ov- 
venirlo , 1' abbandonava  
Luciano non era sforniro di buon cuorc. Glielo combar- 
tevano due gagliardi afferri , 1' uno verfo il Padre, 1' ärlcro 
 Vcr O
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.