Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1541649
ED ARCHIT. GENOVESI. 241 
Cirtadiniprivad . Dopo le quali colori una tavola da. Altar: 
per 1a Chlefä de' PP. delle Scuole Pie (ella e quella tavola, 
che 11a per ellerior fregio alla divora {latua della Vergine): 
e intorno vi dipinfe Angioli, e Sanri con ottimo difcerni- 
mento divifati (a) . 
Non andö molro, ch' egli_fu nuovamenre chiamato a_. 
Modena, per efeguirvi pareech: alrri lavori . Onde vedendo, 
che quelli a-bbifognavano d1 lungo tempo, volle condurvi 
feco Ia fua famiglia. Fermpfli eolä piü di rre anni; e com- 
piurevi con univerfale fqddisfazipne le Tue incumbenze, ca- 
rico d'0n0ri , e di prem] ripatrio.  
Molte tavole da Altare colori in Genova dopo il fuo 
ritorno; buona parre delle quali commelle gli furono perle 
Chiefe delle due Riviere . Se ne veggono perö eziandio nella 
nollra cirrä: ed una fra le altre ve n'ha entro 1a Chiefa de- 
dicata a' Santi Bernardino , ed Alellio; nella qual tavola ef- 
Figiö S. Francefco di Sales in atto d' operare certo miraco- 
16  ed un'a1tra nella Chiefa di1S. Domenico; ove rap- 
prefexirö S.-Rofa portata in Gloria dagli Angioli: tavola da 
lui fatta in mediocre mifura per la Beatißcazione di derra 
Santa, e pofcia ingraimdita con 1a giuma 51' altre {igm-b , 
ne11' occafione della folenne fella, che per 1a Canonizzazione 
della medelima Santa {i preparava. Quefia tavala or e 10- 
cata in uno de'principa1i Altari di quella Chiefa . 
Ma quando -i1 nollro egregiol Pirrore s' avea giä acqui- 
Prato in parria un rcredito degno di (e; e da lui {peravamo 
(Jpere fempre piü inligni  da maligna febbre affalito, in po- 
chi giorni mori con nollro grau difpiacere; perocche per 1a 
{ua morte molro perdemmo . 
 Lafciö alcuni Hgliuoli , e fra efli uno ( era quefli il mag- 
Qiore) , i1 quale alla Pittura atrendeva, ed avea talento da 
divenire efperto, e famofo: ma 1' eHer egli {lato c1' umorc, 
flrano, e di collumi viziofi, fu cagione, che poco onor {i 
facefle, e ehe il Padre per "lui s'accora{1'e; e forfe 1' acco- 
Tom. I. Q ramento 
Ä 
 
Dr 
F n ANCSSCG 
CAruxo . 
v' ä inrorno 
difcernc piü 
 La riferita tavola non ä piü in quella Chiefa: 111a in VCCC 
allg. üafua un bell' ornaro d argenro.  
(b) QPCH 311m W-Volß a1 Prefente ä tanro annerita, Chß 11011 VI 5 
iigura alcnma .
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.