Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1541440
EDV ARCHIT. GENOVESI. 221 
vole, edi niun momento . M2. le avvalorö poco {Tante que- 
{Eo fucceiTo . In una campale giornara fcorfe il Duca {ino a 
Volragggiß, Pklffiä (T6110 SCOFZR; C riufcito eifendogli dopo 
molto fangue d' i-mpadronirü di quella terra , 1a nnfe a fer- 
ro , C a fuoco . Ebbe foltanto ryiguardo alla cafa , e 21' beni 
dello Scorza , del cui fervizio, e valore mantenea viva la_. 
memoria. Ordinö Pertanto , che alle foüanze di coßui niuna 
moleßia recata foHe; C ChC i Pa-renri di lui falvi , ed illefi 
foffero altrove: a lor piaeimenro IbQrtati. Tal ordine perö 
non ebbe 1' intero {uo ef-letro; poiche i poderi dello Scorza 
nön ben conofciuti {Ioggiacquero anch'ef1"1 alla comune dem- 
ßazione . Quindi doppio pregjudizio eiv dovette patire_.: 
1' uno dalla milirare infolenza: 1' alrro- dal1invidia degli 
emuli , iquali con Ie Ioro-calunn-ie orpellare delle riterite ap- 
parenze ranto äavanzarono, che fecero: Qafcer" negh animi 
de" Senatori qualche fofpetto  In tempo (.11 guerra ogni pic- 
cola ombrä 111 ingelofire :1 in quella guifa , che ad un iufer- 
m0 ogni poco d' aria, tuttoche innocente, efoave , ffaimpref- 
ilone malefica. Un fofpecto , erben leggiero in quelle {cabrofe 
circoüanze baPnö. a porre in condizione di reo 10 Sc0rza_.: 
che perö, a morivo di Hcurezza, giudicoffi fpedi-enre rimuo- 
verlo per qualche tempo- dallo Stato di Genova. F u adunque 
condan-nato d' efilio per 10, fpazio dii due annir , prefcrit- 
togli da confumarß in Maffä: cofa ,e che Cagionö molto di- 
{piacere all-o Pceflb Duca di. Savoia , che aiTai lo Rimava, ed 
amava; e per dimoürazione di graziofa parzialitä poco pri- 
.ma della guerra gli avea tenuto a batteümo un figlio , i1 
quale dal nome d"e{1"o Duca, no-mato fu Carlo Emanuello: 
e farebbe üato imitatore della paterna virtü , come prenunziava 
lo fpiritofo, e-penetrante fuo ingegno i {e immatura morte non 
cel aveiTe rapito , wenn? egli era per anco. in erä iaraeiulleiba. 
_Or il noPcro Pittore, ricevura 1' intimazione del bando, 
paßp roPco a MaaTa; ove per 1i {wem danm i]: vide ridorto 
in' 111aro di dovere da.'proprj penne11i cercarfi il ibftentamen- 
ro. E ben pore di leggierrtrovarlo  pcrciocche abbaüanza 
colä era noro il fuo valore; e particolarnlente a quel Prin- 
ciPC , {lella cui cittä conveniagü abitare . QueiH olcre all aver- 
10 bemgnamente accolro; il prefe a proreggere per tal mlodö, 
c1e 
i 
 
D1 
SINIBALDO 
ScoazA .
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.