Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1540984
ED 
ARCHIT. 
GENOVESI. 
17.5 
tora fludiava forto del Paggi , "e la maniera del Maeftro 
ingegnavafi imitare, {i e quclla, che colorl 1' anno 1609. 
per 1'Orat_0r1o detto della Morte prefTo aS. Donato. EfpreiTe__..__ 
in queüa 11 DepoPro di Croce con affai buon guPno, e con D, 
gruppi di Hgure giudiziofamenterdiüribuite . (a) Efmmmo 
Ulla fua ravola molto Pcimabile {i conferva nella princi- AsTmm 
pal Chiefa del lupgo di SePcri di Ponenre . In queßa ravola 
egli ha defcrirro 11 Marririo di S. Caterina.  
Ed ecco in breve riferite le pitture ,  che. a1 pubblico 
efpoüe poffono appagare i curioü delle Opere di Caftellino. 
Parran forfe poche: ma fapäviafi, che molre furono le da lui 
fatre per falotti , e logge i noßri Cirtadixmi; ed anche piü 
quelle , che mandö fuori di Genova per commiüioni di fo- 
reHieri . Imperocche {iccome ho ricavato da alcune lertere, 
chC preiTo cli {e conferva Niccolö CaPcello fuo Eglio; fra i 
molti quadri in quelle indieari , due ne trafmife 1' anno 1623. 
a11' Abare Benedetrino di S. Giorgio diVenezia dimoßranti , 
1' uno il Patriarca S. Bencderto, e 1' altro certo graziofo fcher- 
zo di due fanciulli, de'qua1i 1' uno fgangheratamente Ü. ride 
del compagng), Ehe Piilnge. E in que11' anno medefimo per- 
fezionö pure 11 ntratto di D. Angele Veneto, Monaco anch' eilb 
Benedettino; il qual ritratto inviolli accompagnato da dub 
altre {üe tavole . 
Da una lettera poi del Sig. Alberigo Cibo Principe di 
Mafia {critta 1' anno fuddetto {i fcorge, che Caüellino gli 
aveva inviaro alcuni difegni di fua mano, defquali quel 
Principe cortefemente 10 ringrazia : indi conchiude , chi, 
S, 1118681191 d' addeürar la mano in ricopiarli , per mofhrarii 
degno fhicepolo di sä valente Maeihro. Molte ravole dipinfe 
Caüellnao! d'ordihe del fuddetto Signore; i'm le quali affai 
bella riufcl quelle. dello Spiriro Santo, che difcende {opra gli 
ApoPcoli . 
Da un' altralettera del Cardinal di S. Clemente (b) fcrir- 
m "-61 1629- a1 noüro Prttore {i 11a teftimonianza , ch' ei fece- 
una 
Eß) (weh taYola a1 prefente "e nella Sagreiüa del fopraddetto Oratorio .  
b) EM qllefh 1' Eminentißimo Gio. Domenico Spinola Genovefe , Peffünßgßlo 
 dl grau condotta v Particolaranenre negli aiicari di üato; ß Perciö mPlto ado" 
Pefat? da Papa Urbano VIII. , che creollo Cardinale. F u VCfCOVO C11 Maden: 
poi d: Sarzana, finalmente di Mazära. in Sicilia; dova mori nel 1647.
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.