Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1540956
VITE 
PITTU 
SCUL1; 
 volta canzoni , ottave, 6d arle, che poi nelle converfazioni 
di Cavalieri, e di Dame; o recitava, o facea cantate Per 
 mulica: e 11' era fomtnatnente graclito . 
M PI Dilettavall in oltre di collruire ingegnofe opereue mec- 
A am: Am-o- .   - . .  . 
Nmßowro. cantche: e fra le altte cofe lavorava lnflrumentl müllCall dl 
rara invenzlone; mentre un folo di quelli imitava 11 {üong 
di molti . Ed eta cofa ben degna di maraviglia il vedere, 
c0m' egli della fcorza d'un granchio marino n' avea formato 
una foavilllzna cetra: ed altra cetra avea congegnata, che a1 
toccarl] rendea varieta cli vocl {imili a un concerto di ilauti. 
E' tuttora elillente una chitarra da. lüi compofla di minutif- 
fnni pezzetti di legni, la quale, sl per la diligentiflima fua 
Ptruttuta , sl1 per la delicata armonfa meritamente {i tiene) 
in conto di arredo preziofo . 
Non pago il Botto di tanti indulh-iofi lavori, {i diede 
anche allo Ptudio della Pittura . Imparö in breve da fe a di- 
fegnate , a colorlre , e a fare ritrattl : il tutto affai bene . Dalla 
Pittura pafsö alla Scultura, e all" arte di modellare in cera. 
Della Scultuta egli apparö i principj fotto 1a direzione di Gio. 
Bernardo Azzolini Napoletano . Ma volendo pofcia in tal Pro- 
fellione meglio inllruirll; intraprefe il viaggio di Francia in 
compagnia d'un Perfonaggio intelligente, ricercatore di ra- 
ritä . Preffo a cdllui Ptette egli clue anni con molto diipen- 
die, al quale fuppll la Madre ricchiilima Dama di calä... 
De Franchi . 
 Ritornato dopo tal tempo alla Patria conttaile Pamici- 
zia di G10. Stefano Borro uomo eccellente in Ininutifllmi la- 
vori, fpeciallnetate di cera. Quelli molte cofe apprefe dal 
Botto: e fcambievolmetxte molte altre al Botto infegnonne. 
Niuna cofa tanto giova ad un bravo ingegno , quanto 1a 
 CQIIIUIIlCQZlOHC con altro ingegno {lmile a lui . 
Dal Borro apparö il Botto la maniera dl far catenellc 
 fottilillinze, fiori (Yellrenla finejaza, collari d' impareggLabil 
intreccio , e merletti , che , conforme ho intefo , egli CQIIIPQ- 
neva di membranuzze traute da ventricoli d'alcuni anima- 
letti , ecl intaglivate con artiHzio incredibile. 
 Form?) in cera rnolti ritratti , ne' quali , oltre allzu 
täitlm {Jlnigliglnza con gli originali , {i difiitlfe anche con quelle 
 lua
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.