Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1540799
156 
VITE 
DER 
SCULT., 
 
D1 
BERNA nno 
CASTELLO . 
Queüi difegni acquißarono fempre iü gloria a1 Caüello; 
onde chi defiderava qualche bclla tavoäaa ad olio, 0 qualche 
bel lavoro a frefco , a lui ricorreva: tanto piü clhe egli tro- 
vavaü appunro in m1 rempo , in cui, pereITere giä mancati 
il Cambiafo , e il Bergamafco , e per efTer Vecchi 1 Scmini, 
eil Calvi , ed affente il Paggi , fcarfeggiava non PQCO 1a m- 
lh-a cittä di vglenri Pitrori. Non dee per tanto recar ma- 
raviglia, chc I1 veggano ufcite daffuoi pcnnelli alcunc ravole 
non ridottc a tutta 1a perfezione : nelle quali , {e egli per 
1a folla. delle commiilioni operö in fretm, non vi ommife 
perö giammai quella grazia, che gli era propria, ed inna- 
ta; c,mercä del fuo fecondimmo ingegno , quantunque cgli 
folTe continuamente impiegato in dipingere: pure ebbc uns. 
maniera fempre varia , e fempre nuova d' idee; onde anche 
nella velocitä riportö lode, e F1 mantenne il buon credim 
per tal modo , che in Fircnze alla fola viPca f? un_ fuo dife- 
gno 1' anno 1588. fu a viva vocc acclamato SOCIO d1 quelY in- 
{igne Accademia .  
Fra le molte prerogarive, che concorfero a rendere que- 
Pco Pirtore in ogni genere di pittura famofo, s'annoverava 
eziandio quella di fare irirratri fomigliantiilämi agli originali; 
a'quali ritratti , fenza pregiudizio dclla fomiglianza, confe- 
riva una certa grazia , che {i godeva , nE: {i fapea donde foITe. 
Quindi m01ti,per avereil proprio, a lui ricorrevano: ed a1- 
cuni di riguardcvoli Perfonaggi dovette egli farnc; tra' quali 
uno fu quello del Cebä; ritratto , che , incifo a bulino, 
fu poi collocato in fronte a1 dotto Poema compoilo da quel 
  virtuofo 
Nel Duomo di Savona dipinfa 1a cappella dedicata alla Narivitä de! Sal- 
vatore, con altri Mifrerj cavari dalßa vita della Beara Verginei e ßmil- 
mente E: Iua 1a tavola ad olio pofca fopra 1' Altare.  _  
Sue pure fono le pitture entro 1' inßgne Tempio d1_N0,i'rra_ Slgnora di Mi- 
fericordia iituato nella Valle di S. Bernardo; le qgah defgnvono in conti- 
nuata ferie la vira della Beata Vergine; aggiuntevl molte lmmagrini diPro- 
feri, di Santi Padri , e d' Angioli : e fono anche fue le due bellkffime tavole, 
1' uns. del Prefepio , e I' altra di Noßra Donna col Celefte Bambino. 
Gabriello Chiabrera amiciilimo del Cafcello ha engomiato queiii egregj la- 
Piäti "di lui con pindariche canzoni: una delle quall conchiude C031. 
Chi oiö jborge, non' ßarge , 
 Caßel, calori , e tele, 
Scorge animam gente! 
Tante, e xi bene ei mente 
11 tun "permel fädelc. 
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.