Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1540579
 x34 VITE DFB PITT., SCULTÜ, 
attualmente afcrirro a1 catalogo d' un' arte meccanica . Ne 
punto valfero le differtazioni, che _a favor diTorquato date 
 furono in luce da dotte penne; ne tflmpoeo 1' efempio C161 
 Padrev, che , quantunque Furore , vemva an-lmeffo g Confjgu 
BAmsm della Repubblica. Imperocche nuovamente {i vide mettcre 
PAGG" in dubbio , (e potefYe un Nobile , fenza denigrare il {uo ca- 
mtcere, efercitar 1a Pirtura: anzi fe piü {i doveße entm il 
libro della Nobilrä tollerare un Pittore . Onde 11 nQfh-Q 
Gio. Battiüa fu citato a difendere .11 poffeHo di {ua Nobil- 
tä, e a giuüificare 1a fua Profefßone . 
 Queüo colpo improvvifo gli fece richiamare 1' anrico {pi- 
rito; con che virilmente produiYe davanti a' Giudici le {üe 
ragioni , dimoürando: come 1a Pittura tanto era IontaneL. 
dalF ofcurare lo fplendore d'un' uomo nobile di nafcira , ehe 
anzi nobilitaxra i nati plebei: come molri Sovrani conferi- 
rono 11 titolo di Cavalieri ad eccellenti Pitto-ri : e come; 
tal Profefiione fia" Rats. -fempre riverita , e talor anche efer- 
ecitata da grau Perfgnaggl . QuePce , ed altre ragioni vivace- 
mente egli- efpofe: m vigor delle quali inclixmavano iGiudici 
a favore di 1111-. Tuttavia uno di eHi 1' interrogö , fe ei pre- 
tendeva, che 1a fua Profefüone foffe piü mobile dclY Arti 
della feta, della lana, e della mercatura dalle leggi Heile 
a' Nobili concedute . A1 che il Vecchio Paggi cos'1 rifpofe". 
Egli ä cofa nota, clae qm non per altro , [Er nun per la ßeri- 
litiz del paejä, s' accordano aPerfone nobili le obbiertatemi Arti: 
riö," clae alrrove procede diverfzzmente . _Del rejfo mi- jbvvie- 
ne , ehe nelle gallerie de' Principi granrl; ho veduto fraß ri- 
tmzt-i- degli uomini illußri quei de? 11154 inßgni Letterati, 
e de" piü valenti Pittori , e non giammai quello 'd' alcun 
Awreßce , o Negozianre di fere  o di lane. Ad un tal par- 
lare non avendo piü luogo 1a replica , unanimi "i Giudiei, 
pronunzißarono a favor di lui 1a ientenza. Quindi avvenneä 
ehe non folo gli fu ricevuto nel Collegiqvdßl" Dottori il figlic 
 T0rqu3t0 , ma, anche di poi 1' altro ügho CarP Antonio (a) 
    Soggetto 
(a) Gar? Antpnio Paggi fu m10 de' pifm ce1ebr1Legg1fh  che in Genova dique 
giorm fiorlffe. Dp lui ü confervg m caig. Paggn 11 rltratto inüeme con alt: 
 fatti da Gimßälttlßß 510 Pßdfe; m9 (11141) m10 ve 11' e, in cui effo 510.132.11- 
ziüa Iapptcfenlö fe megieümo, quaudo rltornö da Firenze. Sorte m1 riczatn 
 5 legge ilvfeguexlte dlftlCü.           
Ehgere quee potuzt vzvosf 17W ßamina vultus,  
 Hie mm me fifizzzn vzvere dextra facit. 
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.