Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1540377
 114. VITE DE' PITT., SCULT., 
dalla licenza , ehe ottenne d' apprendere nel rem o üeiTo an- 
che a fonare muficali Pcrumenti . Fra queüi il äuto era il 
 prediletto. Di poco avea cominciatg: egigl taßcggiavak, 
"ßfja maraviglia . Ne qu'1_ fermandofl P9150 311a fpeculazionb 
BATTISTA delP Arte , con che glunfe apenetrarne varie fotti ligzze , e 
PASS" ad accrefcerla . Egli in fatti 1' accrebbe della tioräa , di cui 
vcracemente fu 1' inventore, uantunque altri poi lo preve- 
nHTe nel pubblicarla. Ben foäea lagnarfene con gli Amici , 
e moürar loro i modelli da fe fatti molto rempo prima_., 
che tale firumento ufciffe in comparfa: accufzmdo iniieme fe 
Reife di troppa lentezza; onde gli era Hato tolto di mano 
un s'1 bel principio di gloria. 
In mezzo atali applieazioni non H dimenticava il nofiro 
Paggi della fua genial Profefüoxle, cioe del difegno , di cui 
s"1 belle moüre avea prodotte {in da fanciullo . Quindi {br- 
traeva le ore agli altri impieghi , per paffarle nelle Pcanze 
de' Pittori , e degli Scultdri piü celebri ad offervarvi le ma- 
niere, c le Fmezze delle Opere loro , e a üudiarii di pun- 
 tuahnente imitarle . 
Dimorava a que' giorni in Genova Gafparo Forzani Luc- 
chefe, il quale per {uo virtuofo trattenimento formava col 
geHb quanto s' imbatteva da vedere delle cofe de' piü valenri 
Sculrori . Strinfe 11 Paggi amicizia con coPcui; e procacciatefi 
da eflb 1e copie di s'1 prezioü modelli, ne compofe in fua 
 Pcanza un piccol mufeo; il quale perö fu di breve durara... 
Imperciocchä avvedutofene i] Padre , a cui fpiaceva, che 11 
figlio da qualche tempo non applicaife di propofito al1' Arim- 
metica , tutto glielo diPcruiIe , sbottoneggiando , e chiamando 
vili , ed inutili le arti , che dal difegno dipendono . Accon- 
fenü il Giovane per allora züvoleri del Padre: ma in pro- 
greffo poi- non potendo piü far violenza. a fe ("reife , prote- 
Rolli, ehe da indi ixinanzi non avrebbe piü attefo ad altro 
Pcudio, fe non a quello , a cui fpingevalo 1a propria incli- 
nazione . Tal fentimento efpreßeßddegli con s"1 vivo ardorb , 
ehe afilai offeione il Padre , rifoluto era di feveramente caPci- 
garlo; e, 1' avrebbe facto  dalla Mgdre , che ü frappofe, 
non ne" toife Hato düolro; 1a quale {eppe di P01 mm, 13cm; 
münuarfi, e metrere in ragione il marito , che Hnalxnentc 
1' induife
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.