Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Genovesi
Person:
Soprani, Raffaello Ratti, Carlo Guiseppe
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1538879
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1540271
204 VITE DE' PITT., SCULT., 
qual tenapo  ravvide, confeffolli; e dopo "varj coßituti , c 
molteydepoiizdoni fece lafolenne abiura in S. Domenicoß um 
 concorfo di popolo 11 di n. d' agofto del 1613. Suc- 
p, qmm; cedette a11' abiura lzefaflutar Reniteqzq , confiPcente nella car- 
COKTE! cere perpetua, nel d1g1uno d; tutt_1 1 venerdi in pane, ed 
acqua, e nella quonchana rec1ta d1 certe orazioni, Coly Ob- 
bligo di confeßarfi, e comunicarfi quattro Volte a11' anno 
in quatrro determinate feße principali . Contava egli allora 
1' anno 63. di fua vita: e poco piü allungolla. Imperocche 
fopraggiuzxragli certa. maligna fcabbia detta ferina in breve 
tempo I0 traife a fine . QuePco fu il frurto della lerrura di 
libri impaßati d' empietä, e di mifcre-denza . Or chi {i Ede- 
Iä della loro converfazione cosi perniciofa. al corpo, a11' onoe 
re , ed al1' anima? _ 
 Dopo Cefare. rimafe Davidde fuo Hglio. Qudh bevve 
 iprimi infegnamenci della Pittura dal Padre , che ful piü bd- 
10 Sxl fgraziatamente venpc a mancargli; ond' egli poiche ebbe 
per qualche tcmpo Hudmto da per fe {ulle carte de' buoni 
Autori , rifolvette di metterfi fotto 1a direzione di Domenico 
Fiafella derto il Sarzana , che amorevolmente inüruillo. C091 
Davidde corrifpoxadendo con 1a fua diligenza a1 buon 33m0, 
e zelo del fuo MaePcro, giunfe in breve all-a felicita di faper 
copiare con mirabil contraülxcimento le Opere de" piü eccel- 
lenti Pitnori . Prova di ciö diüintamente Iu 1' efatta copia, 
ch'eg1i fece del quadro della Maddalena. 21' piedi di Criüo 
nella caü del Fariieo: inügxaiilima opera di Paolo da Vero- 
na. Tal quadro oIFeduto a1 ärefcnte dal Sig. G10. Filippo 
Spinola.  fu äal giovane orte in tela grande, quanto 
1' originale , s'1 felicc-nnente imitato, che baHa quelle Iblo adi-. 
chiararlo unico a' fuoi tempi nella perfezion del copiare. Egli 
di ral forta di lavori contentandoii, come quelli , che gli- 
provvedevano il fuo foflentamexmto, non pafsö ad opere d' in- 
venzione. Morl coPtui di pefülenza l' anno 1657. in etä, non 
molto avanzata. Altri diibepoli" ebbe Cefare, e fra quePci 
Bernardo Strozzi, e Luciano Borzone, iquali riufcirono en- 
traznbi Pittori di molto grido. Di loro feriverö piü innanzi , 
VITA 
(a) T antol il yiferitq famofißflmö 11119-5101 (11131?!) lafua felicißima copia , C1169 
mentre fcrxveva 11 5093m" v 613110 P1950 a1 518- G10. Filippo Spinola , ora fo- 
no nc' falotri de! Serenlflimv 1103m Doge Maxtcelln Durazzo del fu GiO-LIICII -
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.