Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Rafael Von Urbino Und Sein Vater Giovanni Santi
Person:
Passavant, Johann David
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1507921
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1514093
546 
Bericht 
Hafllel 's 
nella carta: e tirasi 1a linea di quel grado diritta, che passi 
per 10 centro della bussola disegxiata, e si descrive nella carta 
dove si vuol disegnare. Dappoi riguardasi, quanti piedi si 
traguardö per dritto di qnel grado, e tanti se ne segne- 
ranno con 1a misura delli nostri piccioli piedi su 1a linea di 
quel grado. E Se, verbi grazia, si tragnurili) in un muro 
picdi 30. a gradi 6. di Levaxite, si misurano piedi 30. e 
segnansi. E cosi di mano in mano; di modo, c11e con 1a pra- 
tica si farä una facilitä grandissiixia; e sarä questo quasi un 
disegno della pianta, e un memoriale per disegnare tutto il 
restante. E perchö, secondo i1 mio giudicio, molti s' ingan- 
nano circa i1 designare gli edificj; che in luogo di far quello 
che appartiene a1? Architetto, fanno quello che appartiene a1 
Pittore, diro qual modo mi pare che s'abbia a tenere, perchß: 
si possano intendere tutte le misure giustamente; e perchä si 
sappiano trovare tutti li membri degli edificj senza errore. ]l 
disegno adunqule degli edificj si divide in tre parti; delle qnali 
1a prima ä 1a pianta, o vo1iamo_ dire disegno piano: 1a se- 
conda ä 1a parete di fuori, con li suoi ornamenti: 1a terza i: 
1a parete di dentro, pure con 1i suoi ornamenti, La pianta ä 
quella, che- corbnpartc tutto 10 spazio piano del luogo da ediü- 
care, o vogßaigo dire il disegno del fondamento di tutto l'edi- 
(icio, quando giiä ä radente al piano della terra. ll qual spa- 
zio, benchä fosse in monte, bisogna rudurre in piano, e für 
che 1a linea delle basi del monte sia paralella con 1a linea 
delle basi de' piani de1l' edificio. E per questo devesi pigliare 
1a linea dritta del piede del monte, e non 1a circonferenza 
delP altezza, di modo, che sopra quel1a cadono piombati, e 
perpendiculari tutti li muri; e chiamasi questo disegno laianta; 
quasi che, come lo spazio che occupa 1a pianta del laiede, che 
E: fondamento di tutto il corpo, cosi qnesta pianta sia fonda- 
mento di tutto Pedificio. Disegnata che si ha 1a pianta, e 
compartitnvi 1i suoi membri con le larghezze loro, o in tondo, 
0 in quadro, o in quaF altra forma si sia, devesi tirare, mi- 
surando sempre il tutto con 1a picciola misura, una linea della 
larghezza delle basi di tutto Pediücio; e dal punto di mezzo 
di questa linea tirare un' altra linea dritta, 1a quale faccia 
dall" un canto e daIP altro due angoli retti; e questa sia 1a 
linea della intrata de11' ediücio: dalle due estremitä della linea 
della larghezza tireransi due linee paralelle perpendiculari so- 
pra 1a linea (18113 böse; e queste due linee sieno alte quanto 
11a da CSSETG 17311156101 dappoi tra queste due estreme linee, 
che fanno Paltezza, Si pigli 1a misura delle colonne, pilastri,
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.