Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1448216
äß 
X 
87 
consimili se non si applicanß 3 "ä 53 PYOPÜÜEOHQ di 
seguir le ragioni deIPAucore dellloriginale , che e 
1' unico mezzo di trar profitto dallo studio delle co- 
se altrui. Dunque in qual Si Sia Pittura si trovano 
due parti essenziali: uns. comprende le ragioni del- 
le cose, che si puö chiamare 1a traccia, lasciata dalF 
intendimento deIVArtiSta; 1' altra, il modo dell' ope- 
ra, cioe 1' abito delFesecuzione deIFAutQre. Ordina- 
riamente que" che copiano, 0 pretendono studiare le_ 
Qpere degli Uomini grandi, mettbno 1a principal cu- 
ra ad imitar quella apparenza , che io ho chiamata 
Moda; e quindi nasce, che tolto Yoriginale davan- 
ti, e trovandosi nella necessirä di fare un'Opera, in 
cui occorrono altrebcose, e circostanze differenti da 
quelle, ehe hannd copiato, si trovano Senza guida. 
Ma chi effettivamente studia. , e osserva le produzie- 
ni de" Valentuomini col vero desiderio di imitarle, 
si fa capace di produrre Opere, che a quelle si ras- 
somiglino, perche considera le ragioni , con cui si 
sono fatte; e in questa guisa comprenclerldole pub 
adattarle a tutte le cose dove convengono , e si fa 
imitatore senza essere plagiario. 
Da quanto ho detto io conchiudo , che i Pittori 
principianti debbonsi applicare a studiar bene le Ope- 
fe degli Uomini grandi, noq perö soltanto per imi- 
tarli ciecamente, ma col fine (Yindagare quali sono 
le parti dßllä Natura da quelli scelte per imitarle , 
persuadendosi, che niente sia buono nelle loro Ope- 
F 4 re
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.