Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1448148
ää 
X 
30 
916 
m'a di rovcscio, che tira colla corda GesükCristo, pa- 
re non avere altro oggetto che un brutal desiderio 
d' arrivare col Paziente al luogo de! supplizio. L" al- 
tro,che sostiene in qualche modo la Croce, si mostra 
come mosso da certa compassionc, e che vorrebbe sol- 
levare Gesü. A suo fianco sta un Soldatmche spingen- 
do la Croce su 1a spalla diCristo, e alzando la lan- 
cia in atto di minachiare, esprime 1a maggior nequizia 
nel volere ancora piü opprimereilSignore giä caduto. 
Tutti questi rißessi non tendono propriamente che 
alfinvenzione", Ina quale in veritä ä quella, che no- 
bilita 1' Arte della Pittura , e fa conoscer la forza 
i dell' intendimento dell" Artista, il quale quando ar- 
riva in questa parte all' eccellenza, cui giunse Raf- 
faello , merita il titolo di Uomo grande , come i 
grandi Poeti, e Oratori. Convien perö avvertire , 
che 1a perfetta invenzione non consiste soltanto in 
wun bel concetto, o in! un pensiero bello e proprio, 
ma in quella unitä d'idea seguita, che riempie pri- 
ma, ed occupa 1' intclletto del Professore, e poi quello 
degli Spettatori , dovendo mantenersi nella stessa idea 
dalla prima disposizione de! tutto fino al1' ultima pen- 
nellata, formando una sola cosa nel fine delFOpera. 
'Molti altri Artisti , che al comune de' Dilercanri, 
ed a1 volgo pittorico sembrano inventori , hanno per 
lo piü ignorato aHätto le suddette parti, che posse- 
deva il gran Raifaello , confondendo ad ogni istantc 
1' Invenzione colla. Composizione. E" 1' Invcnzione 1a 
VCIEI.
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.