Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1448058
916 
7x 
X 
95 
visi, e furono rcgalati al" Re di Spagna. Gii stessi , 
secondo riferisce Sandrart, se-rvirono di stuclio per ap- 
prendere a far i Putti belli a Domcnichino, a Pus- 
gim, e al Fiammingo. L'Alba.no si servi in un suo 
Quadro cli un gruppctto di questi Putti, che stanno 
ballando. Nel Palazzo sonovi due copie, che fece 
Rubens di detti Quadri ; ma si possono considcrarc 
come un libro tradotto in lingua Fiamminga, che 
conserva tutri i pcnaieri, avendo perduta tutta 1a gra- 
zia delforiginalö.   
Vi sono molte altre Pitture dello stesso Tiziano, 
tutte perö fatte posteriormente , e alcune nclla sua 
vecchiaja, quando cölla Vista diminuita trascurava 
1a limpidezza del pennello , sempre perö conservan- 
do Peccellenza dcllc tinte . Non ostante ha recato 
danno alla Pittura Paver lasciate Tiziano tante Ope- 
re di questa classe lavorate con negligenza , pcrchä 
molti Pittori hanno imitato questo modo senza ri- 
cordarsi, che Tiziano avea saputo dipingerc piü fini- 
to, e fatto prima grande studio in tutti i bei prin- 
cipj, e fondamenti dell'Arte, benchä riuscisse supe- 
riore nel colorito , in cuisorpassö tutti.  
Pochi Quadri possianw numerare de! Correggio; 
ma ogni cosa dipinta da questo grancPuomo ha tut- 
TO 1' iücantesimo dell'Arte. Benchä non se ne abbia- 
110 qui C116 due, bastano per dare un' idea sufficien- 
te della grandezza di questo Artista. La Madonna, 
che veste il Bambino, con San Giuseppe in distan- 
E 4 za,
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.