Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1450151
916 
X 
281 
X 
äß 
pio, dico, che il Giallo ä un colore luminoso di sua. 
natura, ä una conseguenza il collocarlo dove Si de, 
sidera , che il lume brilli secondo 1c regole, che da- 
rö nel Paragrafo seguente. Jjoscuro ä piü proprio 
del lume per mettersi avanti , a causa che 1' aria. il- 
lumina tutti i colori foschi; e per 1a stessa ragione 
si puö intendere, che il Pittore abbia supposta po- 
ca aria tra ix-suoi occhi e 1' oggetto rappresentato; il 
che non si puö dimostrare con tanta evidenza nelle 
cose chiare, perchä tu-tto il chiaro , ehe si faccia in 
Pittura, comparirä sempre debole in paragone del lu- 
me naturale; e perciö gli abiliArtisti hanno sempre 
fatto nella parte davanti de' loro Quadri qualche 
massa oscura nel primo piano a 
ll Rosso ä il colore piü vivo , ma nel medesimo 
tempo il meno fino , perchä di sua natura non ha 
connessione nä colla luce, nä colle tenebre: ammet- 
te perö 1' una, e 1' altra, perdendo della sua puritä, 
come ho dettu di sopra. Bisogna collocarlo dove si 
vogliono mettere le parti piü brillanti , e piü avan- 
zzzte, perchä di sua natura non si puö mettere mol- 
to indietro senza frammischiarlo col Violette, e col 
Dorä. Se si volesse collocarlo anella parte luminosa 
de! Quadro , si potrebbe fare senza mesacolarlo col 
Bianco, altrimenti resterä sempre opaco , rozzo, e 
ordinario.  
LÜÄZZUYYO ä un colore di sua natura opaco, e si 
ha da CONOCEWC m? siti oscuri della Composizione; 
 e al-
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.