Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1449900
256 
X 
delParia aperta e il piü svantaggioso pel Pittore  
perchä: tutto il corpo delfaria e ugualznente illumi- 
nato. Le ombre si perdono quando il corpo lumino- 
so a piccolo, cioe minore dell' il1uminat0,_e 1a mag- 
gior parte di questo si troverä. privo di lume, e le 
ombre, che produce in altrioggetti, anderanno sem- 
pre slargandosi quanto piü siappartano cla1l' oggetto, 
che le cagiona. Le ombre de' corpi , che ricevono 
il lume da una iinestra maggiore di essi corpi, si 
anderanno sempye piü ristringendo, eperdenclosi piix  
o men presto secondo 1a grandezza dellaluce. I cor- 
pi, che sono al lume aperto senza Sole, appena han- 
no ombre, e cagionano soltanto una piocolissima pri- 
vazione di luce agli oggetti, che loro sono vicini , 
perche tutta Paria e piena d'una luce dispersa. ll 
lume del Sole e di ugual forza in tutte 1c parti, e 
le ombre sieguono 1a direzione del corpo , che le 
produce. Ex altresi d'uopo considerare, ehe le ombre 
non sono mai prive affatto di lume , e ehelsono 
oscure solamente in paragone d'a1trolume maggiore. 
I raggi, che vengono a" nostri occhi per riflesso d' 
un corpo illuminato, abbagliano 1a vista in manie- 
ra, che ci confoncicrlzo gli oggeui, che sono in 1m 
lume minore . Sc quel minor grado di lume, ehe 
chiamiamo ombra in paragone del lume maggiore, 
si fa universale , come quando um nuvola ci cuopre 
interamente il Sole, zxllora vediamo chiari, e distin. 
ci gli stessi corpi, che ci pareväno ombrati, perche 
HOB
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.