Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1449755
_   141 X ä? 
dante, altrimenti farebbesi uno specchio della luce 
e delY ombra, e i lumi comparirebbero chiarissimi 
piü, o meno, secondo che 1a superficie sarä tersab; 
e siccome i lumi dipinti non possono essere, per 
quanto sieno bianchi , se non che della chiarezza d' 
una mezza-tinta d'un corpo bianco , per conseguen- 
2a il Pittore, ehe voglia imitare un corpo di super- 
ficie tersa, o liscia da riüetter 1a luce, ha bisogno 
di molrissimo artifizio, ne mai 10 conseguirä perfet- 
tamente . Perciö consiglio di fuggirc queste occasio- 
ni, e di proporzionar gli oggetti, che si vogliono di- 
pingere, colla potenza delF Arte . Si danno inüniti 
casi, näquali ä impossibile dipingere un corpo lumi- 
noso, e le luci d'un corpo bianco. Finalmente quasi 
nulla e in Natura, che il Pirrore possa copiare co-w 
me 10 vede; e se si trovasse taluno , che avesse 1a. 
pazienza, come 1' ebbe ilSignor Denner d'Amburgo, 
di fare ogni ruga , e. ogni pelo colla sua ombra , e 
nella pupilla delPocchio effigiare tutta 1a ünestra dell" 
appartamento colle nuvole, che sono ne1l' aria, ben- 
che tutto ciö si facesse bene, e anche meglio di lui, 
il quale era unico, e mirabile in quesro genere, tal 
Pittura non potrebbe comparir mai vera, se non C011 
1a condizione di vmirarla sempre in quella distanza, 
in cui il Pitrore la fece; ed eccone la ragione: Nel 
mirare un Quadro v'e sempre quaiche circostanza, 
C136 Ci diSinganna , e ci fa conoscere, che il falso 
11011 ä VCYO- 5upponia1no,che ilQuadro fosse in tut- 
Mengx . Tom. II. Q tc
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.