Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1449705
ää 
236 
R. Non E: certamente si lunga quando äinsegna 
lgene; cioä quando-non sfinsegna al Pittore piü di 
quelle, che gli ä necessario ; poichä ben differente- 
mente deve studiarla il Medico, e il Chirurgo, che 
han da sapere tutto il giuoco interno delle parti dell" 
uomo, e il Pittore, il quale ha soltanto bisogno de- 
gli eflätti, che fanno nella superficie . . . . . 
 
 ß. I. 
LA Pittura E: nna dellc tre Belle Arti, che ha per 
oggetto Pimitazione della veritä, cioä Papparenza di 
tutte le cose visibili. Imateriali necessarj per questa 
imitazione sono i tre colori, Rosso, Giallo, e Az- 
zurro, a'quali si aggiunge il Bianco, e il Nero, che 
senza esser propriamente colori servono per esprime- 
re 1a luce, e 1' oscuritä. 
TLitti i colori intermedj si compongono de' tre so- 
praddetti, che sono i primitivi , e con essi imita 1' 
Arte tutte 1c apparenze della Natura sopra una su- 
perfici-e 5 come, per esempio, se a traverso d'uri cri- 
stallo si vedesse un paese, un uomo; un cavallo, C) 
qualunque altro oggetto, e si a-ndass-er mettendo nel 
cristallo tutti i colori consimili a quelli, che si vag- 
gono, terminata che fosse questa operazione si troß- 
verebbe fatto un Quadro rassomigliante agli oggerri; 
che prima si vedevano a. trave-rso il vetro. In que- 
sto modo „ sebben con cliverso artiüzio , il Pittore
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.