Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1449473
ä? X 113 X ä? 
scoprisse di minor forza, e cli talento minore o ab- 
bandonercbbe Fimpresa, o si contenterebbe di ap- 
plicarsi alle parti proporzionate alle sue forze. In 
questa maniera ciascun talento resterebbe nella sua 
natural libertä , nä sarebbe costretto all' uniformi- 
tä dello Studio, e, quel che piü importa, äinsegne- 
rebbe 1' Arte , e non lo Stile particolare di un 
Maestro. 
La maggiore utilitä, che, secondo io credo , ri- 
sulterebbe da sifiätti studj, sarebbe , che i Signori, 
e i Ricchi s' istruirebbero de' principj delle Arti , e 
ne concepirebbero il dovuto amore, e stima , sicco- 
me giä in molti di loro v'ä la natural disposizione, 
e non manca altro che aver udito Professori, che fa- 
cessero loro vedere 1' importanza, 1a dignitä, e il de- 
coro di queste Arti. La Storia ci offre 1a necessitä. 
di questa stima, poichä dov' ella E: mancata sono 
mancate infallibilmcxite le Arti, e le Scienze. Gli 
Egizj, che le inventarono quasi tutte , non ne per- 
fezionarono veruna, perchä non fecero onore ai Pro- 
fessori, non considerandoli che come Artigiani . I 
Fenicj le avanzarono un poco di piü, perchä diedc- 
T0 P61" oggetto alle Arti 1' utilitä del commercio. La 
GYCÜH, e spezialmente 1a dotta Atene, dove {u magß. 
gior "Süaglianza nello stato delle persone, e dove le 
Arti, e le Scienze furono stimate poco man che 1a 
DiVinitä a C dQVC 1' ingegno conduceva a1 piü subli- 
me grado di Cittadino, in Atene, dico, fu dovc piü 
Q 3 Hori-
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.