Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1449280
 v4 
v? 
X 
194 
Michelangelmclfebbe si grande ingegno, non trasse 
dal suo proprio fondo 1a sua Arte, nä con quello solo 
avrebbe troväta 1a strada di uscir da'limiri di quello 
stile secco, e servile,che fin allora regnava in ltalia; 
e scnza un grande Studio, nä senza 1' osservazione delle 
Statue antichenon sarebbe stato forse che ugualeaun 
Donatcllo, e a un Ghilberti . Rafläello stesso ci ha 
lasciate nelle sue Opere lc tracce de'suoi studj; escnza 
1c lezioni diFra Bartolommea, e la Vista delle Opere 
diMicluelangelo , edelle cose antiche, non goderemmg 
oggi le sue maravigliose Pitture. Conchiudo dunquex, 
che Correggio studiö le Opere, e le massime degii 
Antichi , e dcämigliorilkrlacstri per giungere ad esse- 
re quel prodigioso Pittore , che fu. ' 
H0 detto ilmio parere su i motivi , per i quali non 
abbiamo una fedelc, e circostanziatä storia della Vita 
diCorreggio . H0 detto quelle, che io nc sapeva, ag- 
giungendovi le congetture, che mi sono sembrate le 
piü probabili . H0 descritto le sue Opeye colfesattezza , 
che permette la brevitä di qussto Scritto; ed ho esa. 
minato ilgrado di meriro di questo grancYUomoin tur- 
te le parti dälla Pittura . Non mi resta 0m altro da. di. 
re se non ehe Correggio ä 1' A pelle dla-"Pittori modcrni , 
poichä al pari di quello egli ha POSSCdLItQ. la somma gra- 
zia dell'Arte, e colle sue singolari Opere ci ha insegnata 
1a perfezione, cxhe dobbiamo cercare nelFesccuzione del- 
la Piptura fin dove si possa eflettivamente giungere; e 
finalmente quando si dcbba dare per compita un'Opcra_ 
AN-
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.