Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1449192
äß 
135 
X 
Chiargscuro, e la imitazione clella verita in quesm 
parte conducessero Correggio alla cognizion delle for- 
me , e de' contorni, e del 1oro interno; o se per al- 
tro cammino, e collo studio di questa principal par- 
te della Pittura conseguisse quella perfezione , che si 
ammira nelle sue Opere. E" certo, che dopoRaPlael- 
lo niuno intese meglio di lui la Prospettiva, la qua- 
le tanto contribuiscc al disegno del Nudo , e che 
niuno, se n_on E: Michelangelo, seppe al pari diCor- 
reggio la scienza delle forme, e 1a costruzione della 
i-igura umana. EX cosi inseparabile il Chiaroscuro dal 
Disegno, che 1' uno senza 1' altro non puö essere per- 
fetto; poiche il Disegno privo di Chiaxoscuro non 
puo rappresentare che una spezie di sezione paralel- 
la alla superficie, sopra crii si dipinge , ne giungerä. 
mai ad esprimere 1a vera Torma della cosa. Correg- 
gio seppe unire queste due qualitä con tanta perfe- 
zione, che veggonsi combinate nelle sue Opere co- 
me nella Natura; e pare impossibile , che abbia po- 
tuto apprender questo si egregiamente senza avere 
studiato molto il Rilievo, e 1a Scultura , poichä: 1a 
pura veritä senza i surriferit-i studj non basta per ap- 
prendere una cosa si diHicile; e perciö Michelangelo 
modellava prima in terra, o in cera quelle figure , 
C116 avßa a dipingere , come egli stesso riferisce in 
um Lamm a1 Varchi: ne prima di lui vi fuPitto- 
T9, Che aldissß 61' usare gli scorcj , e 1' entrare, e 1' 
115131"? dgmuscoli, e delle forme dal centro alla eir- 
confe-
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.