Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1449156
ää 
x81 
X 
nitä, ehe un tale ingegno con s) vili strumenti, quaq 
li gQnQ ggmplißi terre stemprate, e distese sopra una. 
superiicie piana , sappia imitare "tutte le opere del 
Creatore, e gli ai-Yetti, e le passioni degli uomini. 
Ma benche 1a Pittura fosse giunta a grado si emi- 
nente per le terribili forme di Michelangelo , per i 
veri tuoni de' colori di Tiziano , e per la perfetta. 
espressione di Rafläello, e grazia naturale , le man- 
cava tuttavia qualche cosa, cioe un complesso di di- 
verse eccellenze , ehe e 1' estremo dell, umana perfe- 
zione. Questo complesso a- in Correggio, il quale a1. 
grandiose, e a1 vero uni una certa eleganza,che odier- 
nameme porta il nome di Gusto, il quale significa il 
proprio, e determinato caratzere delle cose, escludendo 
tutte le parti indiflerenti, come insipide, ed inutili - 
Correggio fu il primo, che dipinse col fine di di- 
lettar la vista e Fanimo degli Spettatori A, e diresse 
tutte le parti della Pittura a questo Ene . Siccome 
perö ogni Pittore procura nelle sue Opere contenta- 
re se stesso, e vi ritrae il suo spirito, si puö con- 
getturare, che Correggio fosse dauna sensibilitä mol- 
I0 delicata, d'un cuore assai tenero e amoroso, e d' 
un contraggenio deciso per le cose aspre, e dure; 
cosicche se gli altri aveano dipinto per soddisfare il 
10m intendimento , ei lavorava per soddisfazione de! 
SP0 fuPre a e secondo 1er proprie sensazioni; ondc 
IIUSCI 1n tutto il Pitror delle Grazie. Niuno ne pri- 
ma, nä d0p0 e giuntov a maneggiar meglio di. lui i 
  M 3 pen-
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.