Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447439
ää 
X 
916 
Apollo di Bel- 
Come tante al- 
che diremo helPammirare il sublime 
vedere lavorato in marmo d'Italia? 
tre Statue molto eccellenti , confrontando Plinio do- 
ve ne parla come di una scopßrta nova delle cave di 
Luni? Chi ci assicura , che il superbo Gruppe de! 
Laocoonte sia quello encomiato da Plinio? E quan- 
do anche fosse, non sia fattßo in tempo de! "medesi- 
mo Tito , c lodato dalPlstorico per secondo fine? 
Tanto piü , che qugsti ä di cinque pezzi di mar- 
tho, e nel Figlio maggiore ä una scorrezione troppo 
notabile.  
Ella mi dirä , come mai dovevano essere quelle 
Opere insigni? Questo appunto umilia noi, che non 
sappiamo ccnoscere abbastanza, ed innalza 1a gran- 
dezza de' Greci; e parmi, a dire ilvero, che sareb- 
be assai piü utile alPavanzamento deIFArti del Di- 
segno, che si riguardassero i monumcnti restatici per 
principalnaente congetturare con retta ragione quali 
dovevano essere quelli, che abbiamo perduti . A1 con- 
trario riputandoli ora per i piü eccellenti, molti de' 
nostri Arteiici scusano la propria ignoranza, con di- 
re, che anche in qucstiß capi d'opera trovansi degli 
drrori, e nongiä qualche imperfezione, eome effet- 
tivamente poteva trovarsi anche nelle Opere piü in- 
signijzssendo 1' imperfezione inseparabile dalfuma- 
nitä.  
Mi si 
ma non 
aiTollano mille pensieri 
voglio incomodar 1' E. 
su 
V. 
questo soggetto ; 
a n?! mi fido- d-i 
espor-
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.