Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1448881
154 
X 
916 
Nella stessa Chiesa si ammirano due Quadri di 
Correggio, che sono ai due lati della quinta Cappel. 
la a mano diritta . Quello a destra guardando 1' A1- 
tare rappreshenta il Martirio di San Placiclo, e diSan- 
ta Flavia, con altri Santi  Benchä tutto il Quadro 
sia bellissimo, richiama Pattenziorrne particolarmente 
Pespressione della testa della Santa, 1a quale, men- 
tre il Manigoldo le trapassa il pCttO con uno stocco, 
mira sl amorosamcnte il Cielo , che mostra curarsi 
poco del Martirio. N61 Quadro dirimpetto ä Gesü 
Cristo morto, colla Madrc tramortita sostenuta da 
San Giovanni: vi si vede , che ella soffre tutti gli 
affanni della morte; e la Maddalena in lagrime a' 
piedi del Signore con un'espressione , che non puö 
vedersi 1a piü bella. Questi due Quadri sono dipinti 
in tela grossa da tovaglia, d' un bellissimo colorito , 
molto impastato, di grau forza, e sembrano fatti do- 
po la Cupola; onde sono di uno stile piü delicato, 
benchö non si iinito come le altre Opere dello stes- 
so Correggio esistenti in Parma  Nondimeno Anni- 
bale Caracci faceva gran caso delfultimo di questi 
due Quadri, perchä di quanti egli ne fece cli questo 
assunto prese sempre la stessa invenzione; e general- 
mente pare, ch'ei si applicasse piü allo stile diquest" 
Opera, che non a1 piü sublime, che usö Correggio 
nelle altre : ä naturale , che egli lo facesse perchä 
questa era piü facile ad imitarsi; ma ä un poco pal- 
lida, e fosca. 
 Nella
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.