Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1448769
Sie 
142 
X 
superiore a? suoi Maestri; che immaginö una muta. 
zione s) rapida dal suo primo al suo secondo stile"; 
e che non contento di essere uguale a molti nomi- 
ni grandi, e supcriore a quanti erano nella sua Pa- 
rtria , abbandonö tuttavia quello stile , e intraprese 
per mezzo di nuovi studj, e della piü profonda ine- 
ditazione mutar quasi PArte della Pittura. Ciö sup. 
posto, io inclinoia credere, che Correggio andagsg a 
Roma; che vi vedesse, e studiasse le Opere sli Raf- 
faello , e molto piü quelle cli Buonarroti; ma che 
essendo d'un carattere dolce, e modesto, unicamen. 
te occupato Silo Studio della sua Arte , sfuggisse i 
divegtimenti delle compagnie, e la conoscenza clegli 
altri Pittori, e perciö non si assoggettasse allo stile 
di veruno; nä di vcruno si facesse imitatore, ma 
prendesse il belle dovunque lo scoprisse. 
Taluno mi dirä, che non si sa, che giammai an- 
dasse Correggio a Roma; ma io risponderö, che il 
non sapersi non prova , ch'egli' non vi sia stato, 
poichä frequentemente vediamo , che di molti non si 
sa quello che han fatto finchä non hanno acquistata 
una certa riputazione; e ordinariamente si sogliona 
conoscere in Roma soltanto quc" Professori , che vi 
lavorano, e pon quelli , ehe come forestieri vi van- 
no col solo fine di studiare; ed ä probabile , che di 
questo numero fosse Correggio: questa probabilitä 
acquisterä piü forza da, altre ragioni, chc addurrö 
m apprcsso.  
M1
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.