Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1448594
"ä?  115  ä? 
veritä , come Tiziano; e perciö saltö iqimiti de" 
conmmi , e si curb poco della veritä. Ebbe non 
ostante il merito come i Caracci in Italia ; cioe fu 
il padre della Scuola Fiamminga, 1a quale prima di 
lui non avea carattere proprio. 
Antonio Wandeyck , che dipingeva quasi nello 
stesso tempo, fu piü amico del vero , spezialmente 
ne" Ritratti, ne' quali merita il primo luogo dopo 
Tiziano , e negli accessorj fu anche piü elegante . 
Tutti gli altri Professori Fiamminghi meritano sti- 
ma secondo si accostaxio piü, o meno a questi due 
Maestri.  
In Francia äincominciö a conosccre PAntico per 
mezzo delle cose, che Francesco I. trasportö 'd' Ita- 
lia, adornando di Statue, e diPitture Fontainebleau, 
in cui fece lavorare il Rosso, ilPrimaticcio, e Nic- 
cola deIPAbate; ma contuttociö le Arti vi fecero 
poco progresso a motivo dcile Guerre civili fin ai 
Luigi XIIL, e XlV.; e benche Rubens dipingesse 
1a Galleria di Luxemburg , le poche cose antiche , 
ch'erano inFrancia, preservarono quella Nazionevdalv 
contagio di quello stile. La cultura delle Belle Let- 
tere, e le traduzioni, che si pubblicarono degli Au- 
tßri Greci, infusero a quella Nazione il desiderio d' 
imilare le cose antiche, e tutti gli Artisti bramava- 
no, e procuravano andare a vederle a Roma; e in 
questa guisa, benche per molto tempo non si for- 
{nasse alcun Pittore singolare, non äintrodussenem- 
 1119110
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.