Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1448480
916 
114 
ää 
Incominciö Nil secondo, che fu quello della Filos0- 
6a, chiamato 1a Scuola di Atene, colle idee , e col. 
le massime, colle quali avea terminato il prima, e 
portö sostanzialmente la Pittura al piü alto grado, in 
cui si e veduta dopo iGreci. Tutte quelle parti, che 
potevano essere aggiunte al1' Arte dopb Michelange. 
lo, si trovano unite in detta Opera. La composizio- 
ne, Pinvenzione, Pesprcssione, ipanneggiamenti, la 
varietä däcaratteri, Pintelligenza , e le sottigliezze 
dell'Arte si veggono egeguite con maravigliosa facilitä. 
Cominuö Raflaello a dipingere le altre Sale; e 
quando si scoprxi la prima parte della Volta di Mi- 
chelangelo, allora fu quando gli piacque piü questo 
Pittore. Si dice, ehe Raflaello studiasse prima in Fi- 
renze il Cartone di questa Pittura ; ma quando an- 
che ciö fosse vero, non era quello uno stile proprio 
al delicato carattere del Pittore d'U,rbino , il quale 
in quel tem.po conservava tuttavia qualche asprezza 
del suo Maestro; e oltre a ciö non era quello Stile 
applicabile ai Quadri mezzani, ehe allora egli dipin- 
geva nelle Stanze del Vaticano. Michelangelo pure 
piacere a Raflaello quando compl liOpera della Si- 
stina, e moströ qualche maggior facilitä, e dolcezza ; 
e di quellö stile grande, e del suo Puma C fßgolato 
compose una terza maniera , con cui poscia dipinse 
i suoi Quadri. 
I1 pl-imo frutto di questo nuovo stile di RafTaello 
fu il Profetaklsaia , che e in un pilastro della Chiesa 
a1
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.