Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1447075
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1448450
äß 
III 
X4 
e Volendo gPItaIiani edificar. Chiese , e adomarle d" 
Immagini accorsero que' miserabili Pittvori, eMosai- 
cisti Greci per farvi quel poco, cheksapevano; e 
con quesf occasione iznpararono alcuni Veneziani, 
Bolognesi , Toscani, e Romani a lavoraröcolla stes- 
sa rustichezza , che vedevano ne' loro Maestri. C0- 
si andö spargendosi 1' oHicio di dipingere , finchä i 
_Toscani 1a. sollevarono i primi dal barbarismo per 
"Ipezzo di Giotto, e dclla sua Scuola.  
'Questi primi Toscani continuarono per qualche 
tempo nello stile degli ulcimi Greci ne' panneggia- 
menti , e ne" partiti delle ügure, perchä: trovandosi 
lungi da' Tedeschi, e piü vicini alle Antichitä Ro- 
mane, ed avendo anche comoditä di vedere le Me- 
daglie antiche studiarono anche queste cose . Dopo 
quella prima Scuola venncro altri , che avanzarono 
un poco piü , come" il Masolini , e il Masacci, i! 
quale nelfaria , che dava alle vesti , si rassomiglia 
al gusto di Raffaello, benchä gli fosse anteriore di 
quasi un secolo. Ritardö anche il progresso dell'Ar- 
te Finfelice moda, che allora äintrodusse, di met- 
tere persone contemporanee ne' Quadri di Storie an- 
tiche con abiti , chc allora si usavano in Firenze; i! 
che fece molto danno a1 Buongusto: ciö _nondi_meno 
continuarono avanzandosi ne1l' Arte col copiare 1a 
veritä, e collo studiare la Pruspettiva , pel di cui 
mezzo trvvö il Ghirlandajo il modc dclla buona dis- 
posizionc, c delY, esattezza del. Disegno . Leonardo 
da.
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.