Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1443812
LXXX X 
poi fatica a disfarsi del gusto geccg 
(I) , e minuto , che porta seco quel ge- 
nere. Il vero e, che MENGS seppe li- 
berarsi interamente anche di, questo 
difetto, quando ne" suoi ultimi tempi 
fece per compiacenza alcune Miniatu-f 
re . Non so pero se ne abbia fatte piu 
di quattro , tre delle quali sono in 
mio potere. 
La sua venerazione per 1' Antichita 
era grande senz' essere fanatica: dove 
trovava i difetti, li notava. Tra rile- 
vare gli errori, e le bellezze di un' 
Opera passa questa differenza, che 1a 
bastan gli occhi, qui e necessaria la 
ragione , illustrata, ed accompagnata 
  da 
 
(1) Semi in Pittura si dice per metafora di quelle cose , alle 
quali manca un certo suco, e pastosita, come succede alle carni 
disseccatc, e aride. Il rapido passaggio da una cinta all'altra 
differente, e le linee troppo rette tolgono alle Pitture ogni soa- 
vita . E siccome in Miniatura si opera con punti, i quali non 
si possono riunire in maniera, che sia impercettibile il paSSag- 
gio dall'uno all" altro, percibe difficile fare una. Miniatura, 
che non sia secca .
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.