Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1446623
229 
914' 
Eaccicli, che nemmeno arriviamo a concepire in che 
consisteva l' entusiasmo di quella Nazione per le Ar- 
ti. Ma ritornando al mio proposito dico , che seb- 
bene Ia Nazione Spagnuola non sia cosi propria co- 
me la Greca per promuovere le Arti, ha pero le 
qualitb. necessarie piu di qualunque altra per fzir mag- 
gior progresso in quelle, sempreche si correggano g? 
inconvenienti de, costumi, che si oppongono alla buo- 
na disposizione del fisico . Esaminiamoli successiva- 
mente. 
Le Nazioni, come gli uomini in particolare, ope- 
rano secondo le loro necessita, sieno naturali, o ac- 
cidentali , provenienti da cause estranee . Quando 
queste necessita durano molto tempo, i rimedj, che 
vi si applicano, durano nello stesso mcdo, e si fan- 
no costumi, Questi tiranneggiano i. sensi , e la ra- 
gione di coloro, che dalla cuna vi si sono abituati, 
quakira per qualche sforzo della ragione , o. per al- 
tro forte motivo non gli abbandonano. I primi abi- 
tanti di Spagna erano barbari, e barbari doveano es- 
sere i loro costumi. I Romani, che la conquistaro- 
no, Wintrodussero qualche cultura; ma il loro prin- 
cipale studio fu di scavare oro, argento , minio 07, 
e altri metalli dalle sue miniere . I Vandali , 8 i 
Goti soggiogando questo Regno Vintrodussero 1a lo- 
P 3 ro 
Minia intendevano 
Per 
gli 
 f 
Antichi il
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.