Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1446492
916 
216 
914 
accrescerne a grado a grado la perfezione. Incomin- 
ciavano dall' esattezza delle proporzioni, e dalle for- 
me principali de" contorni, portando la considerazio- 
ne nelle parti grandi, e piccole fino all, ultima deli- 
catezza. Si legge nelle Storie , che non si tfgvb chi 
ardisse terminare la Venere , che Apelle alla di lui 
morte lascio incominciata, non perche altri non sa- 
pessero fare un braccio,_o una gamba , ma per-che; 
quel Quadro, quantunque non che abbozzato, pareva 
finito a chi non ne sapeva quanto Apelle .  
La Pittura era in quel tempo un'Arte, che si ap- 
prendeva, e si esercitava come una Scienza . Inco- 
minciavano dal divider le linee in dieci parti, per 
esempio, poi in venti, indi in quaranta, in ottanta, 
ec. , e con questa delicatezza, e ripartizione di linee 
davano varieta infinita alle loro Opere . Variavano 
le stesse parti delle linee , facendone , per esempio, 
una di tre, altra di cinque, e altra di due, con che 
formavano i contorni vari, ma uniti delle diverse li- 
nee; e da tutto cib risultava la perfezione. Non os- 
servavano soltanto queste regole ne' contorni, le ap- 
plicavano anche alle forme interiori, e agli estremi 
de' lumi, e ai punti di maggior forza. Chi sapra 05,. 
servare gliAntichi con questa attenzione non si ma- 
ravigiiera, che Protogene impiegasse tanti anni a di- 
pingere la sola figura del suo Gialiso , perche chi al 
pari di lui volesse osservare tante regole, e ragioni, 
gli bisognerebbe studiare molto, e contemplare la sua 
Opera
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.