Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1446357
'315 
202 
ammira in altre Statue Greche ,i come neIFApoHo , 
nell'Apo1lino, nel Gladiatore, nella Venere , e nel 
Ganimede . Io congettura, che le predette Statue di 
Niobe sieno anteriori al tempo d' Alessandro Mavno 
perche non hanno bei panneggiamenti , e perchbe S; 
scorge , che i loro Autori pensarono Solamente ad 
evitare la secchezza del primo stile, e il Pesante del 
secondo. 
Ne' tempi di Alessandro, o poco dopo, si giunse 
all' ultima perfezione dell, Arte col dare piu movi- 
mento ai contorni, e col togliere alla pietra la du- 
rezza cagionata dalle linee uniformi, e dagli angoli; 
in una parola gli abili Scultori incominciarono a stu- 
diare le carni. Allora cesso la Scultura d'essere un' 
Arte imperfetta, e piocurb di giungere alla vera imi- 
tazione della Natura . lo m'avanzo a dire, che la 
Scultura deve quesfultiino sforzo alla Pittura , per- 
che questa fino allora non avea fatti i progressi, che 
fece nella Scuola di Panfilo , ne era giunta alla vera 
perfezione . Comparve Apelle suo discepolo , e 5586 
1' attenzione, ed il gusto -del suo secolo abolendo le 
minuzie, e le secchezze , il quale diceva degli altri 
Pittori, che ciascuno era eccellente in qualche par- 
te, ma che la grazia era propria sua, e che egli sa- 
peva quando avea dardare per cornpita un'opera. 
Egli non diceva quGStf) COme seamasse  la negligen- 
za, ma per dare ad intendere, chiegli sapeva omet- 
tere le cose omettibili, e che Se gli altri Pittori p0S- 
sede-
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.