Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1446325
199 
X 
che han tenuto per inventare la Pittura , e la Scul- 
tura, come altresi del loro Gusto, e delle loro mas- 
sime , C011 16 quali io mi figuro che operassero. 
lo inclino a credere , che il Disegno sia stato il 
primo ad essere trovato dagli Uomini, e che la Pit- 
tura, e la Scultura sieno venute dopo: che da prin- 
cipio non si scolpl , e che s' incomincio a dipingere 
anche piii tardi: che i primi Disegni furono imita- 
zioni dellalforma umana : cheanella Scultura si co- 
mincio "dal formare figure di "terra; e che questo mez- 
zo fu il primo passo, col quale si avvicino Y Arte 
alla imitazione della Natura; perche d'una cosa, 
che si vede per tuiti i lati, e piti facile esprimerne 
la forma , che non nel Disegno medesimo , il quale 
richiede pio riflessione, e percio ha meno di mecca- 
nica che la Scultura. Comunque sia io non mi az- 
zardo a decider questo punto, e solamente mi per- 
suado, che gli Antichi incominciarono 1' Arte del Di- 
segno con forme molto semplici, lunghe, e rette al? 
la maniera delle ligure , che vediamo ne" Vasi chia- 
mati Etruschi.  
Io mi figure, che la Filosofia , c gli altri oma- 
menti dello spirito fiorissero giit tra gli "Antichi pri- 
ma che coltivassero la Scultura, e la Pittura; e che 
Perde) SCSUiSSGro un cammino totalmente difiifrente 
de, MOdCVUi, vale a dire , seguissero la guida della 
ragione, e 110m della pratica, nc del capriccio, poi. 
chc io vedo, che preferivano le cose pih necessarie 
N 4- 4, quel-
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.