Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1445960
X 
163 
X 
'214 
pensava poi a cadauna Egura in particolare, ne W3- 
runa clisponevane senza prima esaminar bene la ra- 
gione di tutto quello, che dovea spiegarvi, incomin- 
ciando dalPOrdinare nella sua positura naturale i 
membri, che aveano da operare secondo la passione 
dellianimo, e lasciava piu , o meno in riposo quel- 
li, che non vi aveano parte. Egli osservava la coni 
venienza, e il carattere di ciascheduna Egura : sape- 
va, che una persona virtuosa cioveal mostrar mode- 
razione; che un Filosofo, o un Apostolo non si ha 
da muovere come un Soldato ; e finalmente sapeva 
con questi mezzi dimostrar la semplicita dello spiri- 
to, la divozione, e le passioni interne , ed esterio- 
ri. Io chiamo passioni interne quelle, che in Pittu- 
ra si debbono esprimere per le parti piccole, e per 
i membri piu leggieri, come gli occhi, la fronte, le 
narici, la bocca, le dita, e tutte le estremita, nel- 
le quali risiede il primo movimento di tutte le pas- 
sioni, poiche il loro eccesso non ammette modera- 
zione: quando poi muovono tutto il corpo , allora 
io le chiamo esteriori. 
Era attentissimo Raffaello a non fare le azioni ter- 
minate: cib accade quando l' uomo non pub fare al- 
tra cosa. Per esempio, quando un uomo cammina, 
Se ha terminato un passo non gli resta da. fare 21m) 
che fiCOmiUCiRYIO ; e questa positura in un QUHdYO 
non fari uncffecto cosi animato, come di un, altra 
rappresentata nell'atto di non averlo {mito , percho 
L z l'im-
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.