Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1445926
X 
159 
916 
mutasse interamente 1' abbozzo , sarebbe inutile il 
farlo. Raffaello avea molte occupazioni, e 1' inventa- 
re, e il disegnar tante cose non gli lasciavano tem- 
po per dipingere di propria mano i suoi Quadri; 
onde non faceva in essi che quello, che Giulio Ro- 
mano non sapeva fare. Visse in oltre troppo poco 
per vedere l' alterazione, che potevan solirire le sue 
Pitture; e percio si contentava di ritoccarle leggier- 
mente, ma con diligenza, poiche io credo, che non 
le lasciasse uscir dalle sue mani che quando le sti- 
mava ben terminate. La Pittura ad olio ha pero l' 
inconveniente, che il primo fondo trasparisce sem- 
pre quando Pumidita , e il grasso dell'olio si e esa- 
lato; onde allorche i Quadri sono vecchi perdono il 
lustro del? ultima mano , e lasciano scoprire i coloe 
ri, e i pentimenti, che stanno di sotto. 
Quindi io conchiudo, che Raffaello seppe talvolta 
colorire molto bene , ma che non ebbe sufliciente 
pratica della Pittura ad olio per passare per un gran 
Colorista a fronte de' suoi contemporanei Correggio, 
e Tiziano, i quali gli furono in questa parte molto 
superiori. Ma in quanto al colorire a fresco ci sor- 
passo tutti gli altri Pittori della Scuola Romana, e 
si Ugllaglio ai migliori delle altre: ma siccome que- 
SfO genere di Pittura e assai imperfetto , non Credi? 
doverlo giudicare in questo con rigore; e ad 01i0 H0! 
fu si eccellente da meritare ammirazione.
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.