Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1445691
136 
fari; che schizzi senza conclusione ; ora soggiunga, 
che se mai si desse un si fatto Pittore, egli sarebbe 
poco stimabile: saiebbe un Pittore da sogni. Quan- 
do per?) ho detto, che il Pussino faceva cose abboz- 
zatc, ho inteso dire, che egli ha eccecluto nelFlclea- 
le , portandolo fino nelle forme d'una mano, e d" 
un piede , e che assorbito nell' idea lasciava queste 
parti senza finii-le, e condurle alla perfezione del na- 
turale ; ma egli non era. interamente ignaro della 
Imitazione; e pcrcib egli e uno de, Pittori di gran 
merito. 
Esame 
generale 
sopra 
Raffaello  
Ho giiz detto , che il primo , e il miglior Pittore 
dopo il ristabilimento- dell'Arte e stato Raffaello , 
perche prima di lui niun Valtro avea possedute le 
parti ne in quantith, ne in qualith al pari di lui, 
c dopo non e stato da verun altro pareggiato . Il 
mio scopo e ora cl' osservare per quali mezzi egli 
pervenne a tanta eminenza, e come debbasi fare per 
imitarlo. 
Raffaello nacque in Urbino nell" anno 148;. da un 
Padre Pittore; e in cib ebbe fortuna, poiche un pa- 
dre insegna naturglmente la sua Professione con piCx 
amore, e con pih cura a" suoi figli; che agli san-a. 
nei;
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.