Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1445413
108 
k 
ed in qualunque altra cosa fatigano l'attenzione, e 
stancano in vece di dilettare, e per conseguenza non 
possono somministrare alcuna idea di Bellezza, pio- 
viene dal meccanismo de, nostrieocchi . Eccone una 
brevissima 
idea . 
Tre 
errori 
siamo 
noi 
emendlare 
costretti ad 
in 
cia- 
scun atto di vedere una COSR- U Primo a , che 
niente vediamo ne dove sta,_ ne fuori di noi altri, 
Il secondo e , che tutti gli oggetti ci si presentano 
rovesciati, cioe a dritta quel chie a manca, e sot- 
to quel che e sopra. Il terzo e, che noi vediamo 
gli oggetti doppj. Cio non ostante l'anima giudica 
vedere le cose dove stanno , dritte, e semplici. Il 
senso del tatto e quello , che le insegna queste ve- 
ritix ; ed e certo, che tutti impariamo a vedere , 
come a leggere, c a scrivere . La grandezza degli 
oggetti si giudica ancora per la riflessione, che vien 
prodotta dallo stesso senso del tratto; e_ siccome ogni 
idea di grandezza non E: che relativa secondo Fan- 
golo, che forma nell' occhio la cosa, ci ha insegna- 
to il tatto, che ella e maggiore , o minore di un" 
altra; e rettiticandosi sempre piu ci insegna anco- 
ra a distinguere le grandezze secondo le distanze. 
Ciascun occhio  a- come uno specchio , e le imma- 
gini delle cose si rappresentano nella retina nel- 
lo stesso modo che nel cristallo , cioe entro di es- 
so , e non dove stanno gli oggetti. Il tatto din- 
segna, che veramente stan fuori; ed a forza di ri- 
fare
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.