Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1445299
914 
Pe 
esprimer 
tutto 
il 
dolore 
senza 
ledere 
la 
Bellez- 
za . 
Innumerabili esempj potrebbero addursi del conto, 
che faceva della Bellezza quella delicata Nazione; 
ma basta sapere, che {in cla' primi tempi si concor- 
rcva in Elide , dove le persone belle COmpetcvang 
questa prerogativa, e v' erano Giudici per distribui. 
re i premj alle piu Belle . A Sparta, a Nasso, e al. 
trove si celebravano anche gliistessi concorsi. I con- 
correnti aveano da esporre i loro meriti avanti i Pit- 
tori, e Scultori, che erano i Giudici competenti del- 
la materia; e questi aveano le migliori proporzioni 
per esaminare i corpi piu belli. Anacreonte dice, 
che avendo la Natura esauriti tutti i suoi tesori neh 
la formazione del? Uomo , e degli altri Animali coli, 
aver loro data la robustezza, 1' ingegno, la celerita, 
e le altre qualita pregevoli, ne restandole cosa da 
dare alle Donne, diede loro la Bellezza , che vale 
piu, e prevale a tutto quanto avea dato agli altri. 
Insomma la delicatezza di quelle genti giunse a 
figurarsi, che le anime, che abitavano in belli eor- 
pi, se ne staccavano con molta maggior ripugnanza 
di quelle , che animavano corpi brutti, e che ne an. 
davano uscendo a poco a poco, come per lasciarli 
in un dolce, e gradevol sonno  
Liidea, che eglino aveano della Bellezza naturale, 
EHI 
Pbilaxtrat. 
Ivan.
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.