Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1445251
914 
92 
cosa vergmente esistente , e reale, e pensb poterla 
definire ,kma ne conobbe poi ladiflicolth , e si con- 
tento di poter dare qualche idea de' suoi effetti. Io 
esporrb frattanto quel, che stimo potersi sapere con 
pix) probabilith in una materia tanto diflicjle , 
Della 
mfzfziera , 
con cui noi possiamo 
la Bellezza. 
concepire 
QJANDO noi vediamo un corpo, chieseguisce tut- 
te le sue funzioni perfettamente secondo il fine per 
cui e stato creato, lo chiamiamo un corpo sano. 
Generalizzarado le idee , chiamiamo salme lo stato di 
quel corpo. Questa parola salute non pub spiegare 
altro che 1' idea astratta, che la mente si e formata 
de" corpi, i quali si trovano in quello stato. Il dar- 
le altra esistenza e incorrere nel Platonismo, il qua- 
le mette tutto il Mondo entro le nostre idee, del 
qual contagio non si pote liberare intieramente 
MENGS. Colli istessa analogia diremo dunque , ehe 
la Bellezza e un" idea astratta : e 1' idea dello stato 
delle cose, che contengono certe qualita , le quali, 
come si andera esponendo, le fanno belle; ondiella 
non ha veruna esistenza fuori del nostro intelletto. 
III.
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.